Credit Photo: Sabrina Rossi

Dopo la Coppa Italia di luglio, disputata in Calabria a Cirò Marina, è andato in scena nei giorni scorsi, a Viareggio, il campionato nazione di Beach Soccer Femminile.
Al “Matteo Valenti” Beach Stadium sette le squadre partecipanti, divise in due gironi, tra queste il Lady International che in rosa vedeva anche Barbara Benedetti.
Abbiamo raggiunto, per una breve intervista, il difensore classe ’92 che dopo gli anni con il Chieti ha giocato l’ultima stagione a Vasto Marina.

Barbara siete tornate in campo dopo il torneo dello scorso anno, che ricordi porti?
“Lo scorso anno è stato per me l’anno dell’esordio nel mondo del beach soccer e porto ricordi bellissimi. Ho trovato fin da subito un ambiente sereno, in cui passione, divertimento, ma anche fatica e sacrificio vanno di pari passo”.
Nelle settimane scorse la Coppa Italia, che manifestazione hai trovato tecnicamente?
“Quest’anno c’è stata l’introduzione anche nel femminile della tappa di Coppa Italia; è stato un torneo breve, in cui, così come in campionato, con il format che divide le squadre in due gironi, non sono ammessi passi falsi. A Cirò abbiamo pagato lo scotto della prima gara, probabilmente non eravamo ancora pronte e la sconfitta iniziale ne è stata la dimostrazione”.

Quanto é servita la Coppa Italia per preparare il campionato a Viareggio?
“Questa tappa ci è servita molto per iniziare a conoscerci meglio, sia in campo che fuori. Le due partite in Calabria sono state un ottimo spunto per lavorare al meglio durante i giorni di preparazione alla tappa di campionato. Abbiamo analizzato gli errori commessi, cercando di immagazzinarli e non ripeterli nuovamente”.
Nel girone iniziale avete strappato il secondo posto. Come è andata la prima fase?
“A Viareggio abbiamo giocato tutte le nostre partite al massimo, abbiamo ben poco da recriminare. Purtroppo, come detto in precedente, il format non concede neanche il minimo passo falso e la sconfitta di misura con il Pavia, ci ha portate fuori dalla finalissima per lo scudetto. Probabilmente abbiamo accumulato un po’ di credito con la fortuna ed è mancato purtroppo un po’ di far play in campo durante quella partita.
Contro Napoli e Genova abbiamo ottenuto due vittorie nette, condite da ottime prestazioni da parte di tutta la squadra”.

Successo nella finale per il terzo posto. Siete soddisfatte per il vostro percorso a Viareggio?
“Nella finale per il terzo posto abbiamo giocato contro il Pisa, è stata una bella partita ricca di emozioni, far play, rispetto e agonismo, tutto ciò che dovrebbe esserci in ogni partita.
Tutto sommato siamo soddisfatte del nostro percorso, abbiamo ottenuto lo stesso piazza meno della scorsa stagione, ma a mio avviso, quest’anno siamo state più padrone delle partite e abbiamo maturato più consapevolezza delle nostre potenzialità”.
Che emozioni porterai di questa doppia esperienza vissuta nelle settimane scorse nel beach soccer?
“Di queste due competizioni sicuramente ho ricordi positivi e porto con me un bagaglio di esperienza ancora maggiore che mi servirà per il futuro. A livello personale sono molto soddisfatta, ho messo tutta me stessa in ogni partita e giorno dopo giorno mi sono sentita più matura all’interno del terreno di gioco. E’ arrivato anche il gol durante la finale per il terzo posto che lo considero la ciliegina sulla torta di un’esperienza fantastica”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here