Difensore centrale di ottime prospettive, dotato di un gran senso della posizione e con un tiro forte e preciso, la giovanissima Benedetta Lommi sabato scorso ha fatto il suo debutto in Serie A, entrando in campo sul finire del match tra Res Roma e Chievo Verona.

Giunta alla corte di mister Melillo in estate, dopo aver giocato nella scuola calcio federale dell’Acquacetosa e nella Lazio, Benedetta racconta le sue emozioni, le sue idee e i suoi sogni futuri.

Ciao Benedetta, in estate sei approdata alla Res Roma, cosa ti ha spinto a vestire il giallorosso?
In famiglia siamo tutti romanisti e quindi vestire questa maglia è un onore. Inoltre per me è un’importante possibilità di crescita visto che giochiamo il campionato di serie A e posso imparare molto dalle mie compagne.

Fai un primo bilancio di queste prime settimane, sia parlandomi del mister che del gruppo.
Sto molto bene sia con le compagne che con il mister, e mi aspetto di dare il mio contributo quando il mister vorrà, sia in prima squadra, sia in Primavera, facendomi trovare pronta.

Cosa ti aspetti da questa stagione?
Mi aspetto di migliorare per essere sempre più utile alla squadra.

Quali sono i tuoi sogni futuri?
Uno dei sogni futuri è giocare in una seria a simile nei diritti a quella maschile.

Quali sono le ragazze che ammiri di più nella Res Roma e qual è la tua preferita nel calcio femminile?
Le ragazze della squadra le ammiro tutte. Del calcio femminile non saprei perchè non le conosco tutte.

Sabato scorso hai debuttato in Serie A. Descrivi le sensazioni che hai provato in quel momento…
Ovviamente ero molto emozionata, perché è il sogno di qualsiasi bambino e bambina che inizia a giocare a calcio giocare nella massima divisione.

Credit Photo: Comunicato Stampa Res Roma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here