Giovanni D’Ingeo è il Direttore Sportivo della Femminile Inter Milano, formazione che milita nella Serie B italiana. La squadra ha subito non pochi cambiamenti durante questa sessione di calciomercato, a partire dagli allenatori: Mister De La Fluente e Mister Brustia saranno rispettivamente allenatore e vice. Oltre ai profili già ufficializzati, il DS ci ha fatto alcuni nomi in esclusiva: è in arrivo Nieke Pellens, giocatrice olandese che ha disputato l’ultima stagione in Svezia, e si sta perfezionando il prestito di Marta Vergani, difensore del Real Meda. Le nerazzurre non si fermano qui però, dal momento che il DS ci parla anche di trattative riguardo una prima punta e di un nuovo rinforzo tra i pali, Katja Schroffenegger. Infine il Direttore Sportivo ci tiene a sottolineare l’importanza dei rinnovi e delle conferme di gran parte delle rose della prima squadra e della primavera, protagonista quest’ultima di una grande stagione.

Ad oggi avete ufficializzato Fabiana Costi, Silvia Pisano e Roberta d’Adda. Ci possiamo aspettare altri arrivi?
Si, abbiamo ufficializzato tre grandi acquisti, una per reparto, ma abbiamo soprattutto confermato gran parte della rosa, su cui per anni abbiamo basato il nostro progetto. Abbiamo rinnovato il prestito di Alessia Cappelletti dal Mozzanica, confermato Angela Locatelli, Beatrice Merlo e le giovani Laura Capucci e Elena Crespi. Per completare il reparto difensivo sto perfezionando il prestito da Meda di Marta Vergani e l’arrivo di Niekie Pellens, giocatrice olandese che l’anno scorso ha giocato in Svezia. Poi l’arrivo di una campionessa del livello di Roberta D’Adda credo ci garantisca tanta professionalità e qualità. A centrocampo le conferme di Alice Regazzoli, Martina Brustia, Irene Santi e Marta Pandini a cui si aggiunge appunto Silvia Pisano che darà al reparto più esperienza e ancora più qualità; infine li davanti, il rinnovo di Gloria Marinelli, Alessia Rognoni, Regina Baresi e appunto Fabiana Costi che arriva dopo un lungo corteggiamento.Sto inoltre concludendo il mercato con l’arrivo di un altro portiere, Katja Schroffenegger, e una prima punta di cui è prematuro parlare.

Quali sono i reparti che intende rafforzare maggiormente?
Non abbiamo voluto rinforzare un reparto in particolare, abbiamo voluto aumentare la qualità, in verità già altissima, ma sopratutto l’esperienza e la professionalità.

Durante l’estate la Prima Squadra ha cambiato guida tecnica, quale sarà il sistema di gioco attuato dal mister Sebastian De La Fluente?
Non credo ci siano grandi novità per quanto riguarda il sistema di gioco che Mister De La Fuente e Mister Brustia adotteranno rispetto allo scorso anno, credo però che con cosi tanta qualità e soprattutto avendo a disposizione 19 titolari avranno solo l’imbarazzo della scelta.

Il nuovo allenatore ha fatto particolari richieste riguardo la rosa per la prossima stagione?
Sì il Mister ha chiesto giocatrici. 4 giocatrici,una per ruolo, ma sopratutto ha chiesto di fare di tutto per confermare alcune giocatrici per lui fondamentali, e lo abbiamo accontetato.

La guida tecnica è cambiata anche per la Primavera, Alessandro Ruocco sarà il nuovo allenatore per la prossima stagione. Che tipo di sistema di gioco adotterà?
Abbiamo fatto una piccola rivoluzione anche in primavera, con l’arrivo di Mister Ruocco che ha fatto molto bene lo scorso anno conquistando il titolo di campione d’Italia con le under 15. Credo si ispirerà al modulo che Mister Sebastian adotterà in prima squadra.

La Primavera ha ottenuto ottimi risultati la scorsa stagione, vantando calciatrici già convocate in maglia azzurra. Ci saranno cambiamenti nella rosa?
Sì la primavera ha fatto un ottimo campionato vincendolo meritatamente, solo la sfortuna non ci ha fatto accedere alla fase finale, vinta poi dalla Pink Bari. Abbiamo rinnovato anche li, sono salite tutte le 2002 e abbiamo confermato 7 ragazze che molto bene avevano fatto nella scorse stagione. Abbiamo dovuto rinunciare a Chiara Ripamonti che va alla Fiorentina e Asia Bragonzi che approda alla Juventus, ma siamo certi che con le talentuose 2002 e le conferme delle ottime 2001 rimaste si sarà da divertirsi.

Qual è l’obiettivo della Prima squadra per la stagione 2018/2019?
L’obiettivo quest’anno è quello di fare meglio della scorsa stagione e continuare a produrre talenti per le nazionali, è nel nostro DNA.

Un grande ringraziamento al DS Giovanni d’Ingeo per la disponibilità dimostrata!

Credit Photo: Pagina Facebook Gianni D’Ingeo

Avatar
Nasce a Fiorenzuola d’Arda il 1 marzo del 1995. Appassionata del mondo Juve dalla nascita, solo recentemente si è avvicinata all’universo del calcio femminile ma ne è rimasta folgorata. Crede fermamente che sia una realtà ancora poco conosciuta in Italia, ma in rapidissima espansione, ed è entusiasta di far parte del progetto che sta permettendo questa crescita. È laureata in Storia ed è ora impegnata in una magistrale in Scienze Storiche.