Photo Credit: Carlotta Pierini

Il Cesano Women è tornato domenica a vincere in Eccellenza Lombardia dopo quattro turni, imponendosi, nel nono turno, sulla Polisportiva 2B per 6-1, e questo per mette alle gialloblù di centrare il secondo successo stagionale e di salire al dodicesimo posto con sette punti. Per le cesanesi sono andate in gol Marilena Moramarco, la doppietta di Cristina Rondena e la tripletta dell’attaccante classe ‘00 Carlotta Pierini. Ed è quest’ultima, che veste la divisa del Cesano da quattro stagioni e ha già messo a referto ben quattro gol stagionali, la protagonista della nostra intervista di oggi.

Carlotta cosa ti ha fatto innamorare del pallone?
«Non c’è qualcosa in particolare che mi abbia fatto innamorare del pallone, il calcio è emozione e io questa sensazione me la porto da quando sono nata».

Cosa vuol dire per te essere un’attaccante?
«L’attaccante, per me, è il finalizzatore della squadra».

Qual è il gol che ha suscitato in te grandi emozioni?
«Il gol che mi ha suscitato più emozioni è stato sicuramente quando l’ho fatto in rovesciata contro il Tabiago lo scorso anno».

Com’è stato il tuo percorso calcistico?
«Ho iniziato nel 2016 a Pero nella categoria Juniores per due anni, per poi restare ferma un anno, e nel 2019 ho cominciato una nuova avventura a Cesano».

Questo è il quarto anno che sei al Cesano. Cosa ti ha portato a rimanere in questa società?
«Sono rimasta grazie alla fiducia che mi ha riposto il mister e per lo spogliatoio, perché mi trovo bene con le compagne di squadra».

Parliamo dell’attuale stagione, dove al momento la tua squadra è dodicesima: piazzamento in linea con le tue aspettative?
«Assolutamente no, possiamo e dobbiamo fare meglio, perché le potenzialità ci sono come abbiamo dimostrato domenica».

Domenica è arrivata la seconda vittoria in campionato, battendo 6-1 la Polisportiva 2B. Com’è stato raggiunto, secondo te, questo successo?
«Abbiamo preso più consapevolezza dei nostri mezzi, e il gruppo sta crescendo sempre di più».

Delle tre reti che hai realizzato al 2B, qual è il più bello?
«Il primo gol, dopo sette partite a secco è stata una liberazione».

Restando in tema marcature hai già messo a referto quattro reti. Per il momento sei contenta del tuo score?
«Per quanto riguarda lo score ho ancora tanto da lavorare».

Il Cesano tornerà in campo domani andando in casa del Lecco. Delle prossime avversarie, cosa dovranno stare attente le tue compagne?
«Il Lecco è una squadra forte che si sta giocando i primi posti in classifica, noi dobbiamo solo pensare a fare una buona prestazione e restare concentrate per tutti i novanta minuti».

Che idea ti sei fatta del campionato lombardo di Eccellenza dopo nove giornate?
«C’è tanta competitività, e il ritmo è molto elevato».

Secondo te come sta il calcio femminile il Lombardia?
«Gli sbocchi per calciatrici della nostra categoria sono molto più difficili in confronto a quello che avviene nel calcio maschile, i procuratori osservano solo player di massima serie, mentre trovo nella mia categoria talenti sottovalutati».

Com’è la tua vita extra calcistica?
«Attualmente sto lavorando, ma non nego che il mio sogno è quello di fare della mia passione il mio lavoro».

Che obiettivi hai ancora in serbo nel tuo futuro?
«L’obiettivo è quello di migliorare a livello tecnico personalmente, salire di categoria con la mia squadra, e in un futuro prossimo poter calcare i palcoscenici più importanti».

La Redazione di Calcio Femminile Italiano ringrazia il Cesano Women Football Idrostar e Carlotta Pierini per la disponibilità.

Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha tre esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio, ManerbioWeek e BresciaOggi, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.