Credit: Sambenedettese

Nell’ultimo turno del girone B di Serie C la Sambenedettese ha ceduto in casa alle toscane del Centro Storico Lebowski. Nelle ore successive al match abbiamo raggiunto Chiara Poli, giocatrice classe ’86 delle marchigiane che negli anni scorsi aveva già calcato i campi di C con la Vis Civitanova.

Queste le parole della stessa centrocampista, impegnata domani nel match contro il Vicenza: “Quella di domenica scorsa è stata una gara combattuta dove meritavamo sicuramente di più, l’arbitro ci ha negato nella ripresa due rigori netti tagliandoci le gambe. Venivamo da un ottimo pareggio contro la Jesina e volevamo vincere, siamo scese in campo con un modulo molto difensivo e abbiamo occupato meglio gli spazi, creando anche più occasioni in avanti rispetto alle altre partite. Purtroppo abbiamo subito i gol negli ultimi dieci minuti di gara e nel recupero sicuramente alcune delle nostre ragazze erano molto stanche. Devo fare i complimenti alle avversarie per la grinta e la tenacia con cui sono scese in campo la stessa che tutte le squadre che lottano per la salvezza come noi dovrebbero avere. Un plauso anche a Orlandi che ci ha messo davvero in difficoltà da grande giocatrice che tutti conosciamo. La prossima gara sarò ancora più difficile in trasferta a Vicenza cercheremo di affrontarla a viso aperto sarà molto dura ma ci stiamo preparando al meglio.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here