Nel prossimo torneo di Eccellenza abruzzese militerà l’unica formazione di calcio ad 11 femminile molisana, ovvero il Campodipietra. La squadra, capeggiata dal patron Nicola Iacovelli, vede in Pasquale De Santis il suo mister mentre il campo uno dei fari sarà Emanuela Di Corpo. Abbiamo raggiunto l’esterno di centrocampo, originaria di Matrice, per qualche battuta sulla nuova realtà rossoblù.

Emanuela come ti sei avvicinata al mondo del calcio?
“Gioco a calcio da diciotto anni ormai. Ho cominciato per gioco, con i maschietti, per le strade del mio paesello Matrice, alle porte di Campobasso. Ho militato nelle file del Campobasso e del Montaquila in Serie B. Nella mia carriera ho giocato anche in C e nell’ Eccellenza abruzzese, con le maglie di Mirabello e Ripalimosani. Vanto presenze anche con la Rappresentativa del Molise di calcio ad 11 e calcio a 5”.

Ora l’esperienza con il Campodipietra. Come è nato tutto?
“Il Campodipietra calcio femminile nasce ad agosto di quest’anno da un’idea del presidente della società maschile Nicola Iacovelli. Con lui mi sono fatta portavoce ed ho manifestato la volontà di creare una squadra con una propria identità, e con un grande lavoro cosi è stato. Attualmente dopo i passi indietro del Mirabello e del Ripalimosani siamo l’unica realtà del Molise di calcio ad 11 femminile”.

Lo scorso anno hai giocato già questo campionato con la casacca del Mirabello, come è andata?
“L’anno scorso ho giocato con Mirabello nel campionato di eccellenza abruzzese. Siamo arrivate terze in classifica, ma non ci eravamo posti obiettivi poiché avevamo una rosa striminzita e per di più di diversa provenienza, con scarsa presenza in allenamento, poca disponibilità al sacrificio. Personalmente sono soddisfatta della stagione trascorsa perché sono tornata in campo dopo la gravidanza ed un anno dedicato alla mia splendida famiglia”.

Il prossimo torneo come lo preparete e con quali ambizioni?
“La prossima stagione mi intriga molto, so di far parte di una squadra dagli ottimi elementi e soprattutto giovane. La società del Campodipietra è sempre partecipe, disponibile e presente sia agli allenamenti della maschile che della femminile. Abbiamo iniziato la preparazione atletica ma abbiamo già svolto delle sedute di allenamento sperimentali, così da permettere al mister di farsi un’idea. C’è grande entusiasmo tra le ragazze, consce del fatto che potremo dire la nostra dopo mesi di stop forzato a causa del Covid-19”.

Come sta crescendo il calcio femminile in generale nella tua regione?
“Il calcio femminile molisano non esiste. Credo di ricordare male, ma l’ultimo campionato giocato in Molise risale al 2014 con 6 squadre partecipanti. Io sono del parere che, per permettere la diffusione del calcio al femminile, bisogna creare eventi, open day, presentare tale sport nelle scuole e valorizzarlo al meglio. Purtroppo ciò non succede e ci ritroviamo a dover iscriverci ai campionati delle regioni limitrofe. Ciò, però, ha reso le giocatrici molisane molto più propense al miglioramento, le ha condotte al raggiungimento di un vero è proprio amore verso il calcio, poiché bisognava prepararsi al meglio per affrontare squadre ben costruite e di discreto livello”.

Quale invece il tuo più bel ricordo legato al mondo del calcio?
“Ricordo volentieri quando giocavo con il Montaquila, quando segnai il mio primo goal in Serie B. Fu emozionante e liberatorio poiché mi impegnai tantissimo quell’anno, mi allenavo ad un’ora e mezza da casa e raggiungevo il campo con non pochi sacrifici. Comunque , ringrazio tutte le società che mi hanno permesso di giocare, ad ognuna devo qualcosa”.

Christian Vitale
Mi chiamo Christian Vitale, sono un giornalista pubblicista con la grande passione per lo sport. Nell'estate del 2015, con amici, apriamo il sito Parametro Zer0, divertendoci a parlare del movimento calcistico in ambito nazionale. Nell'ottobre del 2015 inizio la collaborazione con Info Cilento, portale d'informazione che copre l'area a sud di Salerno. Comincio con una trasmissione in streaming in onda ogni lunedì, sul mondo del calcio dilettantistico, per poi scrivere con lo stesso portale nell'aprile del 2016. La collaborazione con Info Cilento, ancora viva ed intensificatasi nel 2017, mi ha portato a stringere rapporti con qualche emittente televisiva e radiofonica salernitana, con ospitate varie in trasmissioni sul calcio locale. Nello stesso anno inizio a scrivere con Le Cronache di Salerno, quotidiano della zona, mentre nel 2018 entro a far parte dell'ufficio stampa della Polisportiva Santa Maria, società di Eccellenza di calcio ad 11 maschile. Nel 2019 inizio a scrivere con altri due siti on line: Campania Football, in ambito regionale, e Salerno Sport 24, in ambito provinciale, oltre a curare la comunicazione della Folgore Acquavella Femminile, squadra di calcio a 5 iscritta nel torneo di Serie C2.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here