Le impressioni post partita del capitano Giada di Camillo:
“È stata una bella partita. L’abbiamo preparata bene in settimana. Il mister ci ha rischierato con un 4-4-2 con il quale la squadra ha più sicurezza. Sono stati importanti i gol del primo tempo e poi abbiamo chiuso il match segnando subito all’inizio del secondo tempo il nostro gol più veloce della stagione.

Dopo il risultato è stato messo al sicuro giocando con molta più leggerezza riuscendo anche spesso a giocare palla a terra: questo fa la differenza nelle nostre prestazioni. In generale il calcio si gioca meglio se si fraseggia fra le calciatrici, ma per farlo deve esserci un buon lavoro di base. Noi proviamo molto queste cose in allenamento, poi quando stai bene di testa e fisicamente tutto riesce meglio.
Abbiamo anche commesso piccoli errori, ma siccome ci siamo messe bene in campo abbiamo potuto metterci una pezza. Il gioco palla a terra ci dà una marcia in più. In una prestazione molto positiva è chiaro che poi tutto o quasi ti gira al meglio. Ferrazza, in occasione del rigore assegnato a noi, con la sua rovesciata certamente meritava miglior sorte, un vero peccato. C’è stata anche un a traversa di Scioli.

La grande differenza in una squadra viene fatta da personalità importanti, noi le abbiamo, vedi i tre gol di Vukcevic, quello di Giulia che avrebbe anche potuto siglare una doppietta, ma ha poi lasciato il rigore ad Antenisca con un bellissimo gesto.
Le ragazze prendono così coraggio: Antenisca ad esempio è fra le ragazzine che giocano maggiormente, riesce a fare buone partite, l’esperienza serve a tutte. Sottolineo comunque la presenza di queste grandi personalità nella nostra rosa in grado di trascinare tutte le altre ragazze. Il nostro settore giovanile sta andando veramente bene.

Stiamo mettendo delle basi solide in casa per il futuro così tra qualche anno non dovremo andare a pescare tutte le giocatrici o quasi tutte fuori regione, ma riusciremo a fare una squadra magari per la maggior parte teatina o comunque della nostra zona che avrà un forte attaccamento alla maglia.  Stiamo avendo dei bei numeri: abbiamo superato le trenta ragazzine tra Under e bambine, stiamo facendo un buon lavoro. La società è soddisfatta e noi siamo veramente contente. L’Under 15, togliendo la sconfitta con il Pescara, sarebbe a punteggio pieno ed è seconda in classifica, posizione che garantirebbe il passaggio del turno. L’Under 17 sta disputando un buon campionato seppur inserita in un girone con grandi squadre (c’è anche l’A.S. Roma ad esempio che è più avanti di noi). Stanno facendo tutte esperienza e questo garantisce che, nel momento in cui serva di attingere qualche ragazzina per portarla in prima squadra, si può fare con maggiore tranquillità”.

Credit Photo: Pagina Facebook Giada di Camillo