Una delle novità in Serie C è la Rever Roma, squadra capitolina che in estate ha prelevato il titolo sportivo del Formello. La squadra biancazzurra, inserita nel girone C di terza serie, insegue la permanenza nella categoria ripartendo dagli otto punti conquistati nella prima parte di stagione. A capitanare la società romana è Giorgia Grassi, difensore classe ’89 con trascorsi tra Grifone Gialloverde e Roma Decimoquarto che abbiamo raggiunto per una breve intervista.

Giorgia in estate è nata una nuova società la Rever Roma. Cosa ti ha spinto a sposare questo progetto?
“Ho deciso di sposare questo nuovo progetto in primis per rimettermi in discussione e poi in particolare perché è una società ben strutturata e con uno staff completo e preparato”.

Quali erano le aspettative tue e della squadra per questa annata? Come sono stati i primi giorni di lavoro con il nuovo gruppo?
“Sicuramente essendo una squadra tutta nuova e formatasi in poco tempo, le aspettative sono intanto la salvezza, ma di sicuro cercheremo di portare più in alto in nostri obiettivi”.

Come è andata la prima parte di stagione? Soddisfatte del percorso ottenuto in questo scorso di torneo?
“Purtroppo la prima parte di stagione ci ha messo un po’ in difficoltà, di sicuro gli infortuni hanno fatto la loro parte, ma abbiamo comunque cercato di dare il nostro massimo in tutte le partite affrontate, nonostante le varie problematiche intercorse”.

Sei il capitano di questa squadra. Cosa significa per te indossare quella fascia al braccio?
“Essere il capitano di questa squadra per me è un onore. Portare quella fascia al braccio è una grande responsabilità, ma ci tengo molto e spero di poter fare del mio meglio per le mie compagne e per tutta la squadra”.

Per te che campionato è stato sino ad ora?
“Di sicuro è stato sino ad ora un campionato di colpi di scena anche vedendo i risultati delle partite svoltesi in questa prima parte, si può dire che ogni partita è a se e che va affrontata con la grinta e la mentalità di un vero gruppo”.

Che giudizio ti sei fatta sul girone C di Serie C?
“Ad oggi la Serie C va sicuramente considerata come un campionato di buon livello, dove gran parte delle squadre sono cresciute e organizzate, inoltre, grazie anche al movimento del calcio femminile sempre più in espansione, il giudizio non può che essere positivo”.

Quali sono gli auspici per il 2022 con la Rever Roma?
“Tutti gli auspici con la Rever Roma sicuramente ad oggi sono quelli di iniziare il campionato nel miglior modo possibile e con ancora più tenacia e grinta di prima e perché no cercare di togliersi qualche soddisfazione in più e far sì che l’obiettivo della salvezza arrivi il prima possibile”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here