Montemurro a JTV ha presentato la semifinale di Coppa Italia tra la sua Juventus Women e il Sassuolo in programma oggi.

Le dichiarazioni dell’allenatore.

NIENTE SCUSE
«La squadra è pronta, abbiamo fatto il meglio possibile in questa situazione, ma niente scuse. La squadra che metterò in campo sarà abbastanza forte. La bellezza di questa squadra è che con gli 11 che metto in campo si ha differenza, questa è una cosa che mi fa molto piacere»

PREPARAZIONE
«Quando non hai l’opportunità di lavorare tanto, si trovano difficoltà nella preparazione. Purtroppo sono due anni di difficoltà con tutte le squadre, che sia la squadra Serie A, l’Inghilterra. Per me dobbiamo trovare la soluzione per fare il meglio possibile, essere innovativi. La squadra farà il meglio per questa partita».

DIFFICOLTA’
«Quando tutto va bene e la squadra è a disposizione si può andare avanti tranquilli. La forza della squadra si vede nelle difficoltà, ma non vedo tante difficoltà. Vedo una squadra pronta, la squadra che metterò in campo sarà forte e preparata per la gara».

SASSUOLO
«Una squadra veramente forte, ben organizzata, ha un allenatore molto bravo. Hanno avuto l’opportunità di preparare meglio di noi in campo. Partono loro favoriti da questo punto di vista, ma è una partita da giocare e noi siamo pronti».

NUOVI ACQUISTI
«E’ importante il loro apporto. A me fa sempre piacere tornare una di noi come Vanessa, ho visto una giocatrice che ha grande voglia di crescere e non vedo l’ora di lavorare insieme. Julia dal punto di vista internazionale fa la differenza a centrocampo, è una giocatrice diversa dai nostri centrocampisti e mi fa piacere avere una giocatrice del suo valore».

TIFOSI
«Mi fa sempre piacere, dovunque abbiamo. L’abbiamo vista a Bari, c’erano tanti tifosi della Juve, si vede la forza della società. Mi fa piacere conosce i fan che vengono in trasferta con noi».

CRESCITA NEL 2022
«Adesso ci seguono tutti, abbiamo fatto un percorso di crescita in questi 6 mesi e ora dobbiamo tenere il nostro standard per stare a quel livello. E’ questa la cosa importante, siamo vicini alla finale di Coppa, c’è la Champions e poi ricomincia la Serie A. E’ un tipo di pressione un po’ diverso nel senso che noi siamo al comando della situazione».

Credit Photo: Paolo Pizzini 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here