L’attaccante del Vicenza Calcio Femminile Maria Chiara Bauce ha rilasciato un’intervista sulle colonne del Corriere Vicentino.

Maria è partita spiegando cosa vuol dire per lei vestire la divisa del Vicenza: “Per me è un grande onore portare la maglia del LR Vicenza, che vede nella sua parte maschile una lunga e gloriosa tradizione. I vicentini sono molto attaccati al Lanerossi e allo stadio Menti e questo mi rende ancora più onorata e spinta a dare il meglio per la società e per questi colori. Da parte nostra, cerchiamo di far crescere la passione per il calcio femminile in quante più persone possibile.

Su di cosa vuol dire finire sotto i riflettori: “Non mi sento sotto i riflettori. Certo, mi rendo conto che quest’anno ho iniziato bene e che sto dando un buon contributo alla squadra per la stagione, ma per ora basta e avanza così.

La famiglia e gli amici sono sempre stati importanti per la giovane biancorossa: “I miei genitori sono sempre stati molto presenti nel mio percorso calcistico e mi hanno sempre sostenuta nelle mie scelte. Sono molto orgogliosi di quel che sto facendo e vengono a vedere tutte le partite che gioco in casa, dato che quest’anno le trasferte sono un po’ più impegnative a causa della distanza. Le mie compagne e amiche con cui giocavo tempo fa nelle giovanili del Vicenza sono molto felici per me e mi spingono a dare sempre il meglio“.

Sull crescita del calcio femminile Maria Chiara risponde così: “Sono entusiasta dei progressi fatti. Penso che i Mondiali del 2019 abbiano dato una grande svolta al movimento. Mi piace pensare che ci siano molte bambine che si avvicinano a questo meraviglioso sport. Gli sport di squadra, del resto, aiutano a crescere rispettando le regole e maturando lo spirito di collaborazione, mettendo in campo le proprie capacità non solo a favore di se stessi, ma di un obiettivo comune“.

Tuttavia, ha notato che c’è ancora differenza tra il calcio femminile e quello maschile: “A livello di visibilità penso vi sia ancora un’enorme distanza fra il calcio femminile e quello maschile. Mi piacerebbe che si parlasse di più di calcio femminile, soprattutto in televisione e sui giornali. E spero che, in un futuro non troppo lontano, il calcio possa essere una professione anche per le donne“.

Bauce su chi è il suo giocatore o giocatrice d’ispirazione: “Non c’è un calciatore a cui m’ispiro in particolare. Giocando, tuttavia, da molti anni nel ruolo di attaccante, devo dire che mi piacciono molto le caratteristiche di Kylian Mbappé, ammiro la sua velocità d’azione“.

La bomber vicentina vuole centrare un risultato in questa stagione: “Il mio obiettivo è sempre quello, migliorare costantemente. Vale anche quest’anno. Voglio dare un contributo concreto alla squadra e crescere tecnicamente come giocatrice. Insieme cercheremo la vittoria in tutte le partite per tornare presto in Serie B“.

Photo Credit: Vicenza Calcio Femminile