La Ternana Femminile dopo il ripescaggio della scorsa estate si è trovata inserita nel girone D di Serie C. Visto il poco tempo avuto per organizzare il campionato di terza serie le umbre hanno faticato nelle prime uscite dove sono arrivate 5 sconfitte di fila. Poi alcuni innesti di mercato hanno alzato il tasso tecnico e di esperienza della formazione rosso-verde, che da dicembre in poi ha marciato con un passo da vertice della classifica. Nelle ultime undici gare di campionato infatti, dopo cinque punti arrivati in altrettante quattro gare dalla sesta alla nona gara, sono arrivati 23 punti che hanno proiettato le ternane sino al quinto posto della classifica. Uno dei punti di riferimento della società umbra è stato Roberto Cundari, club manager della squadra che abbiamo raggiunto per qualche battuta.

La Ternana è partita da ripescata faticando nelle prime giornate con 5 sconfitte. Mai pensato di salutare presto la Serie C?
“Io sono arrivato a dicembre. Per quanto mi riguarda non ho mai avvertito la sfiducia ed il timore di poter retrocedere nell’ambiente. Al mio arrivo avevamo già in mente soluzioni valide per dare una mano a questa squadra”.

In questo torneo siete stati collocati nel girone C? Quante difficoltà sono emerse per le trasferte lunghissime di questa stagione?
“Vedremo se verrà cambiato format alla Serie C per la prossima annata. Purtroppo in questa partendo da ripescati siamo capitati in un girone scomodo per le trasferte. Speriamo di avere fortune migliori nella prossima annata anche dal punto di vista logistico. Anche far rispettare tutti i protocolli è stato molto impegnativo e la società è stata sempre vicino alle ragazze durante tutta l’annata”.

Che ambiente hai trovato al tuo arrivo? Sono arrivati nuovi innesti in corsa ambiente rigenerato giusto?
“Ho trovato un ambiente sano in una società davvero organizzata che punta molto anche nel settore femminile. Abbiamo rinforzato la rosa con diversi elementi, degli innesti mirati che poi ci hanno portato al quinto posto finale. Si è creato un mix tra i nuovi arrivi le ragazze già in organico che ha portato risultati. Le ragazze hanno risposto davvero alla grande sul campo”. 

Dopo le 5 sconfitte iniziali sono arrivati 5 punti in 4 gare. Una fase di rodaggio verso la seconda parte di stagione tutta in discesa vero?
Si è servita qualche giornata per trovare l’equilibrio giusto. Man mano le prestazioni hanno dato ragione alle nostre scelte ed è venuto fuori un campionato interessante dal nostro punto di vista anche per le prestazioni sul campo”.

Nelle ultime 11 partite sono arrivati 23 punti, un ritmo da alta di classifica. Soddisfatti del campionato?
Abbiamo dimostrato di essere una squadra pronta per la categoria avendo dalla nostra quel pizzico di esperienza che mancava inizialmente. Siamo soddisfatti, peccato per non aver cominciato con questo organico il campionato”.

Successi esterni con Res e Lecce ? Quanto è cresciuta l’autostima? Momento d’oro quello con 4 successi di fila?
“Importante per noi è stato sicuramente il successo in casa della Res Women che ci ha dato autostima e coraggio. Il gruppo ci ha sempre creduto sempre e anche con le prime della classe abbiamo fatto sempre bella figura. Non ho mai visto squadre capaci di metterci davvero sotto”.

Quattro gol incassati nel girone di ritorno ed una rete subita in sei gare. Come si è trasformata la Ternana dal punto di vista difensivo?
“Abbiamo giocato quasi sempre a 4 in difesa. Una fase ben registrata portata avanti da tutto lo staff tecnico. Si è dimostrata molto ben organizzata nonostante il mister chiedesse sempre agli esterni di spingere. In molte gare abbiamo subito davvero poco a dimostrazione che tutta la squadra ha lavorato in una direzione”.

In questo campionato è emerso più il gruppo rispetto a delle singole. Quanti meriti diamo al mister?
“Si tutti le ragazze sono state importanti. Il mister ha fatto un buonissimo lavoro e sicuramente con il materiale a disposizione si è prima tirato fuori da una posizione iniziale difficile per poi collocarsi dietro le prime della classe. I meriti di questa stagione vanno suddivisi a tutte quelle persone che hanno dato il loro contributo a questo progetto”.

La seconda parte di stagione quali auspici lascia per il prossimo anno? Quali saranno gli obiettivi? State già lavorando a qualche innesto?
“La seconda parte di stagione è stata sicuramente molto importante per noi. Ci ha lasciato una riflessione importanti per il futuro. Possiamo puntare a vincere il campionato a mio avviso, ovviamente servirà qualche altro innesto per alzare il livello della squadra e ci stiamo già guardando intorno. Ovviamente e ancora presto per fare nomi ma l’intenzione è quello di continuare a fare bene e giocarci le nostre possibilità di salto in Serie B. Puntiamo anche a far crescere il settore giovanile dove oltre all’Under 12 e 15 avremo anche l’Under 17”.

 

Mi chiamo Christian Vitale, sono un giornalista pubblicista con la grande passione per lo sport. Nell'estate del 2015, con amici, apriamo il sito Parametro Zer0, divertendoci a parlare del movimento calcistico in ambito nazionale. Nell'ottobre del 2015 inizio la collaborazione con Info Cilento, portale d'informazione che copre l'area a sud di Salerno. Comincio con una trasmissione in streaming in onda ogni lunedì, sul mondo del calcio dilettantistico, per poi scrivere con lo stesso portale nell'aprile del 2016. La collaborazione con Info Cilento, ancora viva ed intensificatasi nel 2017, mi ha portato a stringere rapporti con qualche emittente televisiva e radiofonica salernitana, con ospitate varie in trasmissioni sul calcio locale. Nello stesso anno inizio a scrivere con Le Cronache di Salerno, quotidiano della zona, mentre nel 2018 entro a far parte dell'ufficio stampa della Polisportiva Santa Maria, società di Eccellenza di calcio ad 11 maschile. Nel 2019 inizio a scrivere con altri due siti on line: Campania Football, in ambito regionale, e Salerno Sport 24, in ambito provinciale, oltre a curare la comunicazione della Folgore Acquavella Femminile, squadra di calcio a 5 iscritta nel torneo di Serie C.