Per l’episodio 5 di #NAdomanda è scesa in campo Vlada Kubassova, centrocampista in forza al Napoli Femminile da tre anni. La calciatrice “eston…apoletana” ha risposto alle curiosità dei tifosi in una location mozzafiato, seduta su un muretto con alle spalle il Mar Mediterraneo. Il suo percorso calcistico, e di vita, l’ha portata fino al capoluogo campano in modo anche inaspettato, e qui ha potuto festeggiare con la squadra azzurra ben due promozioni consecutive: “A Napoli mi trovo bene. Quando ero in Estonia desideravo andare a giocare fuori dalla mia città, ma non avrei mai immaginato di arrivare a Napoli. Nel mio primo anno qui eravamo in Serie C, non pensavo saremmo potute salire in Serie A“.

Tanti sono i motivi per amare Napoli, la città ha così tanto da offrire che è difficile scegliere cosa si possa avere più a cuore. “Di Napoli mi piacciono tante cose – ha risposto Vlada – però quello che preferisco è la gente: tutti sono sempre stati disponibili a darmi una mano, mi piace anche il loro modo di vivere, sempre con il sorriso e con serenità“.

Come ogni calciatrice o calciatore anche Kubassova ha dei modelli da seguire. In particolare sono due gli atleti che guarda con ammirazione, idoli contemporanei – e suoi coetanei – che condividono con lei la posizione in mezzo al campo: “Mi ispiro a due giocatori, entrambi giocano in Italia. Il primo è Piotr Zieliński del Napoli, l’altro è Aleksej Mirančuk dell’Atalanta“.

E venendo al piatto preferito… sorpresa!
Difficile scegliere… Forse pasta alla genovese

Credit Photo: Napoli Femminile

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here