Photo Credit: H&D Chievo Women

L’H&D Chievo Women ha scritto, sabato scorso, un momento storico della sua vita calcistica. Le clivensi hanno infatti centrato la qualificazione ai quarti di Coppa Italia vincendo il Girone H grazie al successo arrivato contro il Sassuolo nell’ultimo turno. La formazione allenata da Giacomo Venturi ora tornerà in campo per la Serie B, e sfiderà nella tredicesima giornata il San Marino Academy. Come si starà preparando la squadra in quest’importante partita, soprattutto dopo quello che è avvenuto poco meno di sette giorni fa? A risponderci a questa domanda, e a tante altre, è Zoe Caneo, centrocampista classe ’95 che, dopo due stagioni al Tavagnacco, ha scelto di tornare a rivestire la maglia del Chievo.

Zoe cosa ti ha portato a rivestire la maglia del Chievo?
«Mi ha spinto a tornare al Chievo il progetto della società».

Che ambiente hai trovato al tuo ritorno?
«Al mio ritorno ho trovato un ambiente molto serio e con grandi ambizioni».

Parliamo di quello avvenuto sabato scorso, quando il Chievo ha fatto la storia centrando la qualificazione ai quarti di Coppa Italia battendo il Sassuolo. Avresti mai pensato di raggiungere questo risultato?
«Sì, il gruppo quest’anno è veramente forte. Ho sempre creduto che dando tutto sul campo saremmo riuscite a compiere questa impresa».

Secondo te qual è stata la chiave che ha permesso al Chievo di avere la meglio sul Sassuolo?
«Durante la settimana ci siamo allenate molto sull’aspetto tattico e abbiamo cercato di sfruttare tutte le occasioni al meglio».

Ai quarti di finale ci sarà la Juventus campione d’Italia in carica. Si può provare a fare il colpo grosso?
«Ce la metteremo tutta».

Adesso bisogna rituffarsi in campionato, perché domani ripartirà la Serie B e il Chievo incrocerà il San Marino Academy. Come si sta preparando la squadra in vista di questo match?
«Questa settimana ci siamo allenate molto bene, il San Marino è una squadra forte che può mettere in difficoltà chiunque. Cercheremo, come sempre, di fare il nostro gioco, e portare a casa i tre punti».

Restando in tema Serie B, dove può arrivare il Chievo quest’anno?
«Il Chievo può arrivare in alto».

Come valuti il campionato cadetto a tre turni dalla fine del girone d’andata?
«Il campionato quest’ anno è molto competitivo. Ogni domenica è una battaglia».

Quali posso essere le favorite per la promozione in Serie A
«Le favorite per la A ad oggi sono Napoli e Lazio».

Il professionismo può dare al calcio femminile italiano quel cambio di passo che merita di avere?
«Speriamo che il professionismo aiuti il calcio femminile a crescere come movimento, ce lo meritiamo».

Che cosa vorresti dire alle tue compagne del Chievo in vista della ripartenza del campionato?
«Alle mie compagne posso solo dire di continuare come stiamo facendo. Ci stiamo allenando bene, e stiamo acquisendo sempre più compattezza in campo. Il gruppo è solido, e ci toglieremo grandi soddisfazioni».

La Redazione di Calcio Femminile Italiano ringrazia l’H&D Chievo Women e Zoe Caneo per la disponibilità.

Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha tre esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio, ManerbioWeek e BresciaOggi, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.