L’ottava giornata di Serie C disputata tra il 13 e il 14 febbraio ha offerto tanti spunti interessanti, a partire dalle conferme delle lanciatissime Pro Sesto e Bologna, le uniche squadre a punteggio pieno, per finire alle appassionanti sfide che ogni domenica muovono gli equilibri dei quattro gironi.

Ma a guadagnarsi di diritto la copertina dell’ultimo turno di campionato è senza dubbio Aurora Poletto, unica autrice dei cinque gol realizzati dal Campomorone Lady contro il Pinerolo per un San Valentino decisamente da ricordare.  Lo show personale dell’attaccante quasi ventunenne ne ha messo in evidenza tutte le doti tecniche: potenza, precisione nonché quel tocco di imprevedibilità che non guasta mai: «Non pensavo di riuscire a vivere una giornata del genere, è stata una partita incredibile quanto inaspettata Quale mi è piaciuto di più dei cinque gol? Sicuramente il quarto, quando ho intercettato palla a metà campo e rubato il tempo al portiere con una conclusione da fuori». 

Cresciuta nella Praese, società nel quartiere Prà di Genova, e con un passato di quattro anni alla Molassana vissuti tra juniores e prima squadra, al terzo anno in maglia biancoblu Poletto sta vivendo la sua migliore stagione di sempre. Da quando si è ricominciato a giocare, infatti, esattamente il 24 gennaio scorso, è riuscita finalmente a sbloccarsi senza più smettere di segnare: in questo 2021 fin qui magico sono otto le reti realizzate e spesso determinanti, come quella che ha deciso il derby del 7 febbraio scorso contro il Genoa a dieci minuti dal termine. Dopo anni tormentati dagli infortuni, in questo campionato è sempre partita nell’undici titolare della formazione allenata da mister Pampolini, ora quinta nel girone A proprio insieme al Pinerolo.

Tifosa della Samp e iscritta al terzo anno di Ingegneria Gestionale, Aurora, che confessa di ammirare moltissimo Barbara Bonansea, è convinta che il Campomorone non debba porsi limiti e continuare a divertirsi in campo come sta facendo nelle ultime uscite: «La squadra è forte e ha qualità, non dobbiamo mollare e poi si vedrà dove riusciremo ad arrivare. Ora testa al prossimo impegno con lo Speranza Agrate». 

Credit Photo: RamellaFazzari Fotografia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here