La sedicesima giornata di Serie C, diciannovesima per il Girone B, si chiude con novantotto reti all’attivo. Nessun cambio in testa ai quattro gironi dove vincono tutte le formazioni di vertice, continua il momento magico della Sassari Torres che festeggia il decimo successo di fila con altrettante reti. Si infiamma invece la lotta salvezza: nel Girone B vittoria pesantissima della SPAL ad Isera, nel Girone D situazione ancora più elettrizzante con sei squadre in cinque punti (Ternana, Apulia Trani, Pescara, Formello, Monreale e Sant’Egidio) a sei giornate dal termine del campionato.

GIRONE A

Azalee-Genoa 0-1
Campomorone Lady-Alessandria 6-2
Caprera-Speranza Agrate 1-4
Independiente Ivrea-Pinerolo 0-1
Pro Sesto-Real Meda 4-0
Torino Women-Spezia 8-0

La flessione della Pro Sesto (prima sconfitta col Torino e pareggio col Campomorone) dura solo due turni: poker della formazione di Reggiani al Real Meda, l’autorete di Beretta apre ai gol di Scuratti, Mariani e Seveso. ll Pinerolo si conferma al secondo posto superando di misura l’Independiente Ivrea, a decidere il derby il 15° centro di Francesca Mellano ma le orange sprecano l’occasione di pareggiare con Tosetto che calcia alto il rigore per un intervento scomposto in area ai danni di Grassino. Stesso risultato per il Genoa che torna dalla trasferta varesina con tre punti in tasca grazie a Crivelli, nella ripresa Rossi sciupa dal dischetto l’occasione per raddoppiare. In chiave salvezza brutte sconfitte per Spezia e Alessandria sconfitte da Torino e Campomorone Lady, bene invece lo Speranza Agrate con un poker al Caprera (doppietta di Ebali).

GIRONE B

Atletico Oristano-Unterland Damen 0-1
Isera-SPAL 0-2
Le Torri-Trento 0-6
Permac Vittorio Veneto-Venezia 0-5
Brixen Obi-Portogruaro 9-0
Triestina-Padova 1-1

Nell’unico anticipo di giornata l’Atletico Oristano non riesce a replicare l’impresa di una settimana fa a Trento cadendo in casa con l’Unterland Damen, in gol con Cainelli. Vincono tutte le inseguitrici del Cortefranca, ieri a riposo: Trento facile sul campo dell’ultima in classifica colpisce tre volte per tempo (doppietta per Tonelli ora a quota 14 reti), un irresistibile Venezia si aggiudica il derby al Barison con un pokerissimo (Della Santa sale a 20 centri, anche due pali per la numero 8 arancioneroverde) e tante altre occasioni, mentre il Brixen Obi ne fa addirittura nove al Portogruaro. La vittoria più importante la firma però la SPAL nello scontro salvezza con l’Isera: sblocca Pirani un minuto dopo la traversa su punizione di Slomic per le padrone di casa, in pieno recupero Sattin mette il risultato al sicuro. Ferraresi ora a +3 proprio sulla formazione biancorossa, che già domenica prossima ha in programma un nuovo match decisivo col Portogruaro lontano solo un punto. Triestina e Padova si dividono la posta in palio: ospiti in vantaggio con Stefanello che nella ripresa fallisce dagli undici metri la chance del raddoppio, risponde Blarzino.

GIRONE C

Aprilia Racing-Sassari Torres 0-10
Arezzo-Roma XIV Decimoquarto 5-0
Cella-Bologna 1-2
Ducato Spoleto-Jesina 1-8
Filecchio-Pistoiese 2-0
Vis Civitanova-Riccione 0-2

Dieci gol per la decima vittoria consecutiva della Sassari Torres, implacabile anche sul campo dell’Aprilia Racing. Triplette di Gomes e Marenic, per la stella lusitana i gol sono già venti a pochi mesi dal suo arrivo in Italia. La formazione sarda affronterà nel prossimo turno di campionato l’Arezzo, che ieri ha battuto in casa la Roma XIV Decimoquarto con cinque reti siglate tutte nel primo tempo. Al Bologna il derby emiliano col Cella: nella prima frazione di gioco botta e risposta Rambaldi-Bonacini, poi ci pensa Marcanti a siglare su rigore il gol vittoria. Prossimo avversario delle felsinee sarà il Filecchio che, grazie alla vittoria maturata nel secondo tempo contro la Pistoiese, mantiene il quarto posto a tre punti dalla vetta. Tutto facile per la Jesina in Umbria: al poker personale di Laface si aggiunge la felicità per il primo gol della classe 2006 Aurora Cingolani. La lotta per non retrocedere si infiamma con l’importante successo del Riccione a Civitanova Marche grazie alla doppietta di Sofia Albani che allontana le romagnole dalla zona calda (+8 proprio sulle marchigiane).

GIRONE D

Apulia Trani-Formello 0-3
Crotone-Palermo 1-6
Chieti-Ternana 1-0
Lecce Women-Monreale 2-0
Sant’Egidio-Pescara 2-0

Neanche alla Ternana riesce l’impresa di sfatare l’imbattibilità del Chieti, alle neroverdi basta il gol di Ferrazza per piegare la formazione di Migliorini e mantenersi a due lunghezze dal Palermo. Nessun pericolo per le rosanero di scena a Crotone, tripletta per Diana Coco che ora raggiunge Vanessa Nagni a quota 13 reti nella classifica cannonieri. Tomei e Capello firmano il successo del Lecce sul Monreale, quest’ultimo ora agganciato dal Sant’Egidio che contemporaneamente supera il Pescara. Colpo importantissimo del Formello in Puglia (reti di Sciarretti, Zuzzi e Riccio) che permette alle ragazze di Serafini di portarsi a +3 dalla zona retrocessione e a un solo punto dalla coppia Apulia Trani-Pescara.

Credit Photo: Fabrizio Campagnoli 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here