Nel primo weekend di primavera la Serie A Femminile ci propone lo scontro che quasi sicuramente decreterà la principale candidata allo Scudetto 2018/2019. La partita si disputerà nella spettacolare cornice dell’Allianz Arena davanti ad un pubblico numerosissimo. Sarà la gara della stagione per entrambe le formazioni, alla quale tutte le giocatrici sperano di partecipare e alla quale tante calciatrici aspirano in Italia. Anche gli staff si stanno preparando a questa tanto attesa sfida. Andiamo quindi ad analizzare tatticamente le due formazioni. In quest’articolo vedremo la squadra di casa, nella seconda parte studieremo la squadra ospite.

Juventus Women che arriva alla sfida Scudetto forte del primato di 47 punti (1 in più della sfidante Fiorentina Women’s), ancora imbattuta in questa stagione e con la migliore difesa (soltanto 6 gol subiti, dei quali soltanto 2 nelle partite in casa). Formazione già solida nella passata stagione e consolidata dopo lo Scudetto con innesti mirati a fortificare un già importante gruppo.

Sempre con Rita Guarino alla guida, la Juventus Women scenderà in campo con il consueto, sulla carta, 4-3-3 visto nella maggior parte delle gare. Modulo di gioco sempre molto duttile, come siamo abituati a vedere, grazie ai continui movimenti e scambi tra le interpreti dei vari reparti.

DIFESA
Reparto difensivo con il portiere della Nazionale, Laura Giuliani, tra i pali a guidare la solida difesa formata da Gama e Salvai centralmente che portano alla squadra una costante sicurezza e copertura oltre che impostazione di gioco con l’ordinato e strutturato giro palla iniziale, che porta successivamente alla costruzione dell’azione offensiva. Hyrrynen e Boattin sulle fasce forniscono una copertura ottimale delle fasce laterali in fase difensiva e danno un costante contributo alle offensive con sovrapposizioni e cross. In caso di maggiore necessità offensiva, è sempre molto utile la grinta e la corsa di Sikora, utilizzata come esterna bassa a destra, ma di grande peso offensivo, velocità e tecnica di tiro.

CENTROCAMPO
Aurora Galli
davanti alla difesa porta l’importante contributo di fungere da filtro e supporto difensivo come vertice basso del centrocampo. Abile nella contrapposizione alle avversarie e nel far ripartire la squadra una volta ottenuto il possesso. In fase di costruzione e sviluppo è fondamentale sia per il giro palla che per i movimenti di centrocampo volti a liberare le compagne del reparto offensivo.
Valentina Cernoia opera da mezzala ed è sempre fondamentale la sua determinazione in entrambe le fasi. Capace di recuperare tanti palloni e di ispirare le compagne oltre che essere sempre pericolosa in fase offensiva, arrivando spesso in area e più volte al tiro. Caruso o Pedersen come terza di centrocampo, importanti nei movimenti del reparto centrale juventino, nel contrasto e pressing alle avversarie, oltre che nella fase offensiva con costante presenza come giocatrice fuori area.

ATTACCO
Cristiana Girelli
è un po’ il jolly di Rita Guarino. Ha possibilità di giocare come mezzala di centrocampo, come trequartista e come punta centrale. Ha un’intelligenza tattica molto importante che le permette di essere spesso in una posizione di vantaggio nei confronti delle avversarie, anticipando il posizionamento e sfruttando spazi che si creano nella linea difesiva. Barbara Bonansea, la giocatrice più imprevedibile della formazione bianconera. Capace di accellerate improvvise, dribbling e movimenti inaspettati, che spesso rompono gli equilibri della gara. E’ stata proprio lei a risolvere la gara contro l’altra diretta rivale di questa stagione, Milan, con due acuti che hanno portato i 3 punti alla Juventus.
Eniola Aluko, nuovo acquisto di questa stagione, che ha portato sia esperienza internazionale nel reparto d’attacco, che tanta grinta e velocità. Lotta su tanti palloni, abile a sfruttare gli spazi lasciati dalla difesa avversaria e tagliare in mezzo alla linea per poi puntare liberamente la porta. Dotata di buon tiro e ottimo senso del gol, è una costante spina nel fianco di ogni difesa. Benedetta Glionna, giocatrice rivelazione della passata stagione e fondamentale in tante partite dell’attuale campionato. Utilizzata spesso come arma in più nella ripresa per sfruttare al massimo la sua velocità e brillantezza.


Nel complesso una rosa che si compone di giocatrici intelligenti a livello tattico, dotate di ottima tecnica individuale, capaci di mantenere la concentrazione per tutto il corso della partita, focalizzate sull’obiettivo vittoria, come è tradizione della società bianconera.

Forti del primato consolidato anche nell’ultima giornata disputata a Bari, arrivano a questa sfida più cariche che mai, all’interno di uno stadio importante da ogni punto di vista, che permetterà a tanti tifosi di entrambe le formazioni, oltre che ai tanti appassionati di calcio, di assistere ad una bellissima partita.

Appuntamento con la 19ma giornata, domenica 23 marzo, all’Allianz Stadium di Torino per Juventus Women vs Fiorentina Women’s.

 

Versatile ed eclettico, seguo con passione e dedizione ogni progetto al quale mi dedico. Pronto a raccogliere ed affrontare le sfide professionali che si configurano con tutta l'attenzione e la dedizione possibile, sempre con la massima positività. Attento alla gestione di gruppi di lavoro con la convinzione di portare benefici e risultati alle mie attività professionali.

2 COMMENTI

  1. veramente la Juve ha perso gia una partita con il Milan all’andata e si chiamo Allianz Stadium non Arena, l’Arena e’ quella del Bayern

    • Hai ragione Mario, ha una sconfitta all’attivo quest’anno. Grazie della precisazione!

Comments are closed.