Analizziamo la formazione avversaria dell’esordio europeo della Fiorentina Woman’s: il Fortuna Hjorring. Squadra danese molto fisica, come la maggior parte delle formazioni del nord Europa e abituata a lottare in campo per la palla. Ricopre stabilmente posizioni importanti nel proprio campionato e partecipa costantemente alla UEFA Women’s Champions League. Nella passata stagione ha affrontato il Brescia Femminile, eliminando la formazione italiana dalla competizione. Quest’anno incontrerà la Fiorentina Women’s, alla prima apparizione in Champions League a fronte della vittoria del Campionato 2016/17 oltre che della Coppa Italia.

Fortuna Hjorring che si dispone con un modulo inziale 4-3-3 variabile nelle varie fasi di gioco. Prevedono una grande spinta offensiva quando sono in possesso palla controllato, così come coprono velocemente gli spazi durante fasi di difesa organizzata. Qualche vulnerabilità in più si può riscontrare in fase di transizione difensiva.

FASE OFFENSIVA
Avviando l’azione con una rapida costruzione bassa volta a muovere palla verso le fasce, spostano il baricentro in avanti trasformando il modulo in un 2-5-1-2. Le 3 centrocampiste avanzano verso la linea d’attacco che si scompone in 1-2, portando una della attaccanti a ricevere palla più bassa. Contemporaneamente le esterne di difesa si alzano sulle fasce creando ampiezza e densità a centrocampo. Muovono la palla con la velocità e grazie alla numerosa presenza di giocatrici in zona di rifinitura, cercano di creare spazi nella difesa avversaria.

FASE DIFENSIVA
Utilizzano una linea a 4 con l’aggiunta delle centrocampiste che si abbassano formando un blocco compatto e ravvicinato non facile da superare se non preso in velocità. Si dispongono con un 4-3-1-2 portando le due linee arretrate molto vicine per togliere spazio all’avversario. Nel frattempo un’attaccante si abbassa pronta a rilanciare l’azione in caso di transizione, così da far salire velocemente la squadra in fase di uscita difensiva. La difesa è molto fisica fin dal primo possesso avversario con un pressing alto portato dalle attaccanti e continuato a centrocampo. Sono frequenti anche i raddoppi sul portatore grazie al supporto delle centrocampiste nella metà campo difensiva.

TRANSIZIONI
In transizione offensiva puntano molto sulla velocità. Una volta recuperata palla escono velocemente anche con palla al piede e cercano l’ampiezza oltre che la verticalità sulle attaccanti rimaste in avanti in smarcamento.

La transizione difensiva è invece la fase più vulnerabile del Fortuna Hjorring e sfruttabile per le avversarie, Questo perché in fase offensiva spostano il baricentro molto in avanti facendo salire il centrocampo e le esterne difensive, lasciando la difesa a 3 e staccata dalle altre linee. Pertanto l’avversario può trovare spazio di manovra tra centrocampo e difesa con azioni veloci, specialmente se portate in ampiezza dato la bassa densità difensiva.

In generale il Fortuna Hjorring è una formazione d’esperienza internazionale che riesce ad esprimere un buon calcio, basato sul fisico e la velocità con l’aggiunta di qualche individualità interessante. Indubbiamente si renderà protagonista anche in questa stagione e sarà un avversario non facile per l’esordio della Fiorentina Women’s in UEFA Women’s Champions League. Appuntamento domani mercoledì 4 ottobre a Firenze.

Credit Photo: Pagina Facebook Fortuna Hjørring

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here