Credit: Domenico Cippitelli

Soddisfazione in casa Roma dopo il successo contro il Sassuolo. Non nasconde la gioia per i tre punti Alessandro Spugna tecnico delle giallorosse che all’ufficio stampa del club dopo la vittoria in trasferta ha dichiarato:

“Sono tre punti fondamentali. Partita complicata, ma lo sapevamo, lo avevamo detto prima della gara che saremmo venuti su un campo difficile. Loro hanno un punto in classifica, ma lo hanno fatto con la Juve e oggi hanno rischiato di portarlo a casa anche contro di noi. Alle ragazze non devo dire nulla, perché abbiamo fatto la partita e le possibilità le abbiamo avute. È chiaro che se non sfrutti le occasioni avute nei primi dieci, quindici minuti, poi le partite si complicano. Fa parte del gioco del calcio. Ma io sono contento di una squadra che ci ha provato sempre, dall’1′ al 96′. E questo poi ti premia. Vuol dire che la squadra sta acquisendo una mentalità importante. Il risultato ci va stretto, ma non è semplice giocare quando c’è tanta densità, soprattutto in area di rigore. Su tutte le nostre conclusioni c’era sempre una gamba, un piede, c’era qualcosa che ci impediva di fare gol. Ripeto, la cosa importante è averci creduto fino al 96′ e alla fine siamo state premiate, riuscendo a portare a casa 3 punti fondamentali. Il capitano caratterialmente è così. Non molla mai. Non ha mollato fino al 96′ ed è il giusto premio per una stagione che sta facendo ad altissimo livello”.