Intervistata da Milan Tv, Alia Guagni ha tracciato un bilancio della sua stagione e di quella del Milan Femminile

BILANCIO:
«Sono passati 3 mesi da quando sono qua e il bilancio è sicuramente positivo. Ci sono state tante cose belle, tanti pro e anche qualche contro, un piccolo acciacco che ho avuto e qualche punto perso un pò così però tutto mi fa ben sperare per il futuro».

GRUPPO:
«Tornando in Italia il gruppo del Milan mi ha accolto benissimo, mi sono trovata alla grande fin da subito. Abbiamo creato un’unione speciale che si vede anche in campo. In parte me l’aspettavo perchè conoscevo tante ragazze, poi però dipende sempre da come ti approcci».

MIX TRA GIOVANI ED ESPERTE:
«Riuscire a creare un gruppo con giocatrici esperti e giocatrici più giovani è una forza della squadra. Le ragazze che abbiamo stanno lavorando veramente bene e lo stanno facendo vedere anche in campo e questo anche in chiave futura darà una grande mano».

DUTTILITA’:
«Nella mia carriera ho fatto tutti i ruoli ed è chiaro che la mia duttilità torna poi molto utile anche se ci sono posizioni nelle quali rendo meglio. Però mi metto a disposizione della squadra».

COMPATTEZZA:
«L’importante è avere una compattezza di squadra, noi difendiamo e attacchiamo tutte insieme e questo fa la differenza. Dobbiamo però essere più ciniche ma ci stiamo lavorando e sicuramente miglioreremo».

OBIETTIVI STAGIONALI:
«Ci aspetta un ultimo mese e mezzo di fuoco ma fino a che ci sono partite da giocare c’è speranza. Il nostro obiettivo è la Champions, è difficile perchè non dipende solo da noi però ci proveremo».

POMIGLIANO:
«Col Pomigliano non sarà una partita semplice come anche le altre, la Serie A di quest’anno ha dimostrato che non esistono gare semplici. Dobbiamo prepararla bene perchè al rientro dopo la sosta non è mai facile. Siamo pronte».

Credit Photo: Fabrizio Campagnoli