“Sono contento perché si sono molti modi di vincere  o perdere nella vita. Oggi le ragazze hanno giocato con tranquillità e serenità mostrando trame di gioco e personalità. Non bisogna però tirarsela troppo, perché il nostro avversario aveva molti punti in meno rispetto a noi. Restiamo umili e faccio loro un plauso per aver messo in campo molte trame”. È soddisfatto Antonio Cincotta al termine della vittoria sulla Pink Bari. La Fiorentina Femminile torna alla vittoria dopo aver condannato le pugliesi alla caduta in Serie B. Il tecnico si è soffermato molto sulla prestazione offerta dalle sue atlete: “Hanno approcciato al match mostrando di essere un gruppo compatto e mettendo in campo diverse idee di gioco”.

“Ho avuto un lungo confronto con Daniela Sabatino a fine gara – continua il manager fiorentino –. Le ho spiegato che deve rimanere sempre calma. La vita a volte è un saliscendi. Nell’episodio del rigore sembrava prossima ad andare giù, invece si è ripresa alla grande. È una ragazza che stimo tantissimo e che ha sempre fatto bene. Ci sta che si possa sbagliare qualcosa; chi non sbaglia mai è chi non fa. Daniela sbaglia tanto ma fa anche molti goal, perciò può capitare che sotto porta abbia un periodo sfortunato”.

“In questo momento siamo un gruppo che, quando c’è mancata qualche calciatrice, è venuta meno l’unità. Siamo stati molto sfortunati. Adesso siamo in salute avendo la possibilità di allenarci con tanti elementi. La decimazione ci ha messo veramente alle strette. Ora che possiamo allenarci nella nostra integrità la squadra sta ritrovando gioco, palleggio e compattezza”, conclude il coach lombardo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here