Credit Photo: Marco Montrone

Coach Spugna ha parlato alla fine della gara del Tre Fontana contro la Juventus finita 2-4 per la squadra ospite elogiando la gara condotta dalle avversarie ma sottolineando come la Roma rimanga comunque salda al comando della classifica. Di seguito le sue parole.

 

Forse oggi le tante partite giocate si sono fatte sentire.

Sicuramente è la prima volta che siamo un po’ meno brillanti rispetto al solito. Credo che la fatica della sfida con il Wolfsburg si sia fatta sentire, a neanche 48 ore da quella gara. Ci poteva stare. Chiaramente dispiace, perché una partita come questa avremmo dovuto giocarla in condizioni differenti.
Però, bisogna fare i complimenti alla Juve, che ha fatto certamente un’ottima gara. Ha sfruttato tutte le occasioni che le sono capitate. Noi un po’ meno. Ma ripeto, era normale, era prevedibile che potesse arrivare un momento così dopo tante partite. Purtroppo, è arrivato in uno scontro diretto.
Rimaniamo a +3. Il campionato è ancora lungo. Non dobbiamo farci abbattere da questa sconfitta. Anzi, dobbiamo tirarci su le maniche e lavorare, perché tanto dobbiamo fare questo fino alla fine della stagione“.

Se tornasse indietro, cambierebbe qualcosa?

No, nulla. Abbiamo mandato in campo la formazione che reputavamo migliore. Abbiamo fatto qualche cambio, ma le ragazze hanno dato tutto. Sono state brave. Ci poteva stare. Era normale che arrivasse un periodo di stanchezza“.

Il capitano ha detto che la cornice più bella è stata il pubblico.

Come al solito. Non ci ha mai abbandonato. Anzi, ci ha sostenuto alla grande. Quello che ha fatto alla fine è stato fantastico“.