Photo Credit: Fabio Vanzi

Portata a termine l’ultima sessione di allenamento del 2022 lo scorso mercoledì, è tempo di relax e bilanci in casa Samp prima di pensare alla seconda metà di stagione. Senza ombra di dubbio, questi primi mesi di campionato sono stati “croce e delizia” per le blucerchiate. Dopo un ottimo avvio, impreziosito da 3 vittorie su 3 e dall’ottima resa di ogni reparto, le ragazze di mister Cincotta non sono riuscite a conquistare punti nei successivi match con le big di questa Serie A, nonostante alcune eccellenti prestazioni (come ad esempio la trasferta del 1 ottobre contro il Milan). A complicare notevolmente le cose, però, sono stati i pesanti infortuni che hanno colpito la rosa negli ultimi mesi, in particolare quelli di capitan Tarenzi e di una straripante Kelly Gago.

Con queste due importanti defezioni, il reparto offensivo blucerchiato ha infatti fatto molta fatica a trovare il goal, restando a secco in ciascuna delle ultime tre partite prima della sosta invernale. Nonostante le difficoltà incontrate tra novembre e dicembre, le guerriere di mister Cincotta avranno tutto il girone di ritorno per tornare a far sognare i propri tifosi, esattamente come accaduto lo scorso anno. Certo, ci sarà tanto su cui lavorare e servirà il massimo sforzo di ogni membro di questa società, dalle calciatrici allo staff tecnico, per ripartire al meglio e allontanarsi dalla parte bassa della classifica, tuttavia nulla è impossibile per un gruppo tanto unito e coriaceo.

Godute queste feste con familiari e amici, le blucerchiate riprenderanno dunque ad allenarsi lunedì 2 gennaio 2023. La prima sfida del 2023 sarà invece la trasferta contro la San Marino Academy di domenica 8 gennaio alle 14:30, match valido per la seconda giornata di Coppa Italia. Il meritato riposo, i rientri di elementi chiave della squadra e la grinta che mister Cincotta saprà dare, come fatto tante altre volte in passato, alle sue giocatrici potranno sicuramente giovare alla Sampdoria Women, nella speranza che gennaio rappresenti una svolta cruciale in una stagione cha ha ancora tanto da raccontare.

Anacaprese atipico, ho lasciato l’isola alla volta di Udine per seguire i corsi di laurea triennale in Mediazione Culturale. Durante gli anni in Friuli ho avuto modo di conoscere ed amare la cultura slovena inizando a seguire la Prva Liga. Iscritto attualmente al primo anno di Informazione ed Editoria presso l'Università di Genova, coltivo la passione per il giornalismo sportivo ed il calcio, sia femminile sia maschile. Essendo stato, in passato, responsabile della rubrica sportiva presso LiguriaToday, ho avuto la fortuna di assistere dal vivo e raccontare gli incontri di alcune squadre della provincia di Genova. Nutro un forte interesse anche per gli eSports ed ho avuto modo di seguirne i match più importanti, intervistando alcuni dei suoi principali protagonisti.