Davide Balugani, allenatore del Sassuolo Femminile Primavera, è stato intervistato nel corso di Nero&Verde, programma in onda su TRC, dicendo la sua sull’esperienza alla guida delle neroverdi e non solo. Ecco il suo racconto: “È il primo anno che alleno nel calcio femminile. Vengo da esperienze nei professionisti, nei dilettanti e in Eccellenza. Sono arrivato qua e sono arrivato in un mondo completamente nuovo, bellissimo direi. Esperienza molto molto bella, divertente, dove ho trovato una società che è da Champions League e non ci fa mancare assolutamente nulla. Il nostro campionato è di vertice, per riuscire ad arrivare il più avanti possibile”. 

Come hai trovato il settore giovanile?
“Per me davvero è un mondo nuovo ed è una sorpresa sapere che le tesserate sono più di 250. L’Under 15 sta andando molto bene, anche l’Under 17, e con me sono coinvolte ragazze che giocano sia in Under 15 che in U17 perché sono brave e cerchiamo di far fare un’esperienza con le ragazze più grandi. C’è un’organizzazione da grande squadra. In più, c’è da tener presente che dal prossimo anno il calcio femminile diventa a tutti gli effetti calcio professionistico e diventa pari al calcio dei ragazzi. È un cambiamento epocale che significa contratti, sto pensando alla Serie A, è tutela soprattutto per le calciatrici”. 

La calciatrice può diventare un lavoro a tutti gli effetti…
“Sì, su questa cosa insisto molto con le mie ragazze perché probabilmente alcune ancora non se ne rendono conto ma le più giovani iniziano a capirlo, quelle più grandine non lo hanno ancora ben presente ma può essere il loro futuro e devono investire su quello che fanno“. 

Lavorare con le ragazze che stimoli diversi ti dà?
“Ho iniziato in punta di piedi, però grossissime differenze non credo che ce ne siano: si gioca undici contro undici, il pallone è quello. A volte andiamo più piano, ma il calcio è calcio, sia nel maschile che nel femminile. Si allena con entusiasmo, cercando di divertire e di far imparare qualcosa alle ragazze”. 

Credit Photo: Marco Montrone

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here