L’Empoli femminile ha iniziato il 2021 con una pesante sconfitta contro il Sassuolo, guidato da mister Piovani. Il risultato finale è stato un 3 a 0, che ha dimostrato la superiorità delle neroverdi.

Al termine della sfida l’allenatore dell’Empoli, Alessandro Spugna, commenta la gara appena disputata ai microfoni del club, complimentandosi con il Sassuolo, che staziona stabilmente ai vertici della classifica.
Gara difficile, lo sapevamo già. Il Sassuolo è una squadra forte e i 25 punti che hanno lo dimostrano, forte sia individualmente che di squadra. Noi abbiamo avuto un inizio non bellissimo, concedendo troppo durante il primo tempo. Siamo una squadra giovane e dobbiamo passare anche attraverso questi momenti. Nel secondo tempo abbiamo dato qualche segnale, ma non abbastanza. il Sassuolo ha fatto una grande partita.

Mister Spugna traccia inoltre un bilancio del girone d’andata, molto positivo anche alla luce dell’organico giovane della squadra. Crescere e divertirsi devono essere gli imperativi della rosa.
“Del girone d’andata traccio un bilancio assolutamente positivo con 17 punti, al di sopra di quanto potevamo aspettarci. Vogliamo però provare a fare qualcosa in più, migliorare e crescere e avere il coraggio di inserire qualche altra ragazza, che magari ha giocato meno fino ad ora. La prossima partita contro il San Marino sarà complicata e difficile, quelle sono le partite che dobbiamo assolutamente portare a casa. Dobbiamo lavorare in settimana per mettere a posto gli errori che si sono visti fino ad ora, ma soprattutto dobbiamo continuare a divertirci sul campo.”

Credit Photo: Marco Montrone

FONTEEmpoli Fc
Nasce a Fiorenzuola d’Arda il 1 marzo del 1995. Appassionata del mondo Juve dalla nascita, solo recentemente si è avvicinata all’universo del calcio femminile ma ne è rimasta folgorata. Crede fermamente che sia una realtà ancora poco conosciuta in Italia, ma in rapidissima espansione, ed è entusiasta di far parte del progetto che sta permettendo questa crescita. È laureata in Storia ed è ora impegnata in una magistrale in Scienze Storiche.