Credit Photo: Parma Calcio

Nel post gara di Coppa Italia di mercoledì tra Parma e Cesena, squadra di Serie B, a parlare in casa gialloblù è stato il tecnico Fabio Ulderici. Queste le parole del trainer delle ducali lasciate all’ufficio stampa del club crociato dopo il 5-5 contro le bianconere.

“Sono molto arrabbiato perché abbiamo giocato per 60 minuti, ma poi siamo uscite dal campo e non ce lo possiamo assolutamente permettere: il calcio è strano, il calcio è anche questo, le partite non sono mai finite, non puoi mai permetterti di abbassare l’attenzione. Abbiamo fatto rientrare in partita il Cesena per demeriti nostri, perché ci siamo completamente spente, non siamo più arrivate su nessun pallone, non abbiamo più vinto alcun contrasto, facevamo fatica a giocare in avanti… L’ultima mezz’ora è stata proprio brutta: cosa è successo? Che siamo uscite dal campo e questo è molto molto grave: dobbiamo capire l’importanza di restare in partita fino alla fine e che in certi momenti chi ha più esperienza, deve essere in grado di gestire, dall’interno del campo, questi momenti…
Senso di appagamento sul 5-1? Non è una giustificazione: noi non possiamo permetterci di spegnerci come abbiamo fatto, perché noi stiamo affrontando una stagione complicatissima, nella quale ogni occasione, ogni momento è importante per fare un passo in avanti e quando ci sono situazioni come queste, rischi veramente di tornare indietro al punto d’inizio in un attimo, dopo aver fatto tanti passi avanti prima. Queste sono partite che pesano, che fanno male: dobbiamo ragionarci su, analizzare, fare il punto della situazione e poi cercare di recuperare le energie soprattutto nervose, perché tra due giorni abbiamo un’altra partita difficile, con una squadra forte e abbiamo bisogno di ragionare, non abbiamo neanche tanto tempo per piangerci addosso, ma guardare già avanti alla prossima…”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here