Federica Russo, portiere delle Juventus Women, ai microfoni di Juventus Tv: «Dobbiamo affrontare tutte le partite al massimo perché niente è scontato in questo campionato».

Si avvicina il ritorno in campionato delle Juventus Women, sabato alle 14.30 a Vinovo contro l’Empoli Ladies. In vista del match, Federica Russo, classe ’91, juventina da sempre e portiere della squadra, ha raccontato al microfono di Antonio Romano la sua nuova esperienza e ha fatto il punto sulla prossima sfida che attende la Juve.

Essere portiere

«Secondo me è il ruolo più bello che esista nel calcio – racconta – sarò di parte ma è un qualcosa che ti regala un’emozione diversa, che non ti danno gli altri ruoli, sembra quasi di praticare uno sport a parte. Sei da sola, ti alleni sola o con il mister e una compagna. Puoi fare la partita perfetta e poi per una disattenzione ti può crollare tutto addosso, bisogna rimanere in equilibrio e cercare di sbagliare pochissimo. Ci vuole anche un po’ di pazzia, ma io  amo quello che faccio».

Il Gruppo

«Conosco alcune ragazze da molto tempo ed è stato bellissimo ritrovarle qui. E’ un grande gruppo, c’è rispetto tra tutte e abbiamo trovato un equilibrio perfettolottiamo insieme».

Il rapporto con il Coach

«Avere Rita Guarino come Coach è stata una fortuna per me, lei è carismaticaattenta nei dettagli, una grande donna e un grande mister».

La prossima sfida 

«L’Empoli Ladies all’andata mi ha colpito favorevolmente perché ha provato a giocarsi la partita a viso aperto, cercando di costruire e attaccare. Ora che ci conoscono, probabilmente saranno più chiuse, ma entrambe abbiamo bisogno di punti. Noi non molleremo niente!».

Credit Photo: Juventus Women

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here