Nella 13° giornata le reti sono state 20, di cui 12 segnate in casa e 8 in trasferta. Il record stagionale del “girone di andata” appartiene sempre alla 8° giornata con 26 centri.

Lara Clelland del Sassuolo, dopo il poker della scorsa settimana, segna altre due reti (una doppietta) contro il Verona, salendo a quota 10 reti . La calciatrice scozzese Lana è arrivata in Italia durante il calciomercato estivo 2015 con il Graphistudio Tavagnacco,  trovando un accordo economico base per la stagione 2015-2016. Rimasta con il Tavagnacco, orfana dello sponsor Graphistudio, per altre due stagioni, al termine del campionato 2016-2017 vince il titolo di capocannoniere della Serie A con 23 reti realizzate. A fine stagione 2017-2018 ha annunciato il suo addio al Tavagnacco, lasciando la società con un tabellino di 45 reti su 50 incontri di campionato. Durante il successivo calciomercato estivo si accorda con la Fiorentina, squadra che ottiene l’accesso alla UEFA Women’s Champions League 2018-2019 grazie proprio all’incontro di spareggio contro il Tavagnacco. Con la maglia viola apre la stagione 2018-2019 con la vittoria alla Supercoppa 2018 mentre in Champions League si rivela decisiva nel passaggio del turno dei sedicesimi di finale siglando la doppietta nell’incontro di ritorno con il Fortuna Hjørring. In campionato deve scontare il recupero dell’infortunio capitatole alla 15ª giornata, nell’incontro casalingo vinto per 2-0 ChievoVerona Valpo, chiudendo comunque la sua prima stagione a Firenze con 12 reti in campionato, migliore realizzatrice della squadra a pari merito con Ilaria Mauro, su 17 presenze. Dopo la successiva stagione in maglia viola, che la vede per gran parte lontana dai campi da gioco per il recupero dall’infortunio e per scelte tecniche del tecnico Antonio Cincotta, per lei solo due presenze in campionato nel febbraio 2020 facendo ritorno con la sua vecchia squadra del Tavagnacco, nella stagione 2020-2021 viene impiegata con maggiore continuità, marcando 16 presenze in campionato e tornando al gol alla 16ª giornata, siglando al 33′ la rete del momentaneo pareggio casalingo con la Juventus, incontro poi terminato 2-1 per le ospiti. Questo è anche la sua ultima stagione in maglia viola, congedandosi con un tabellino di 54 presennze e 17 reti distribuiti tra campionato di Serie A, Coppa, Supercoppa e Champions League.

Daniela Sabatino, l’attaccante della Fiorentina resta seconda con 9 reti (di cui 2 segnate dagli undici metri) mentre la sua nuova compagna di squadra Valentina Giacinti, si sblocca nella gara più importante del Campionato: contro la capolista Juventus e segnando una rete sale a quota 8 (in terza posizione) reti,  la ex. attaccante che dal Milan era dal 7 novembre che non segnava più una rete.

Sofia Cantore, attaccante del Sassuolo, resta a quota 7 reti in compagnia di una new entry: Tatiana Bonetti , attaccante dell’ Inter, che con la sua doppietta contro Lazio (di cui una dagli undici metri) sale a quota 7 gol.

Proseguono a scalare troviamo sempre più giocatrici in corsa per il titolo 2021-22:

come Karin Lundin, l’attaccante Svedese sempre nelle file della Fiorentina, resta ferma a quota 6 gol con Asia Bragonzi dell’ Empoli, mentre e salgono Kamila Dubcova (Sassuolo) e Valentina Cernoia (Juventus).

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all' ordine di Torino, ho conseguito il tesserino da Giornalista collaborando da prima con quotidiani on line ( settore calcistico giovanile : “11 giovani.it” e “gioca a calcio.it", in Piemonte) per entrare, successivamente, in redazione a Torino del settimanale cartaceo di “ Sprint&Sport" e Terzo Tempo (settore calcistico dilettantistico Regione e Nazionale - Professionistico – Serie D). Collaboro dal 2018 con RCS Sport per il Giro d' Italia (seguendolo in tutte le tappe) e nel Giro 103 ho collaborato come addetto stampa per quotidiani on line di ciclismo ( bikenews ). Appassionato di Sci alpino e nordico segue gare Mondiali e Coppa del Mondo dal 2000. Credo che il CALCIO FEMMINILE ITALIANO sia un movimento in grande crescita e debba avere le stessa visibilità del mondo “ maschile", pertanto, contribuisco a questo grande obbiettivo.