Il Milan torna a sorridere e premia il nostro pronostico, nella prima giornata di ritorno del massimo campionato di serie A femminile vince in trasferta sul campo di un’Hellas Verona priva del suo attaccante principe, ma che purtroppo per le scaligere non regge il confronto tecnico ne tattico in nessun reparto e fin dai primi minuti regala alle rossonere, volenterose di rincominciare nei migliori dei modi, una sonora e roboante vittoria per 6-0.

Della partita, che è stata alla fine poco più che un allenamento da parte delle ragazze di Mister Ganz, c’è davvero poco da dire; le rossonere trovano subito il vantaggio con Bergamaschi e chiudono il primo tempo dopo aver spaccato letteralmente la partita sul 4-0 con le seguenti marcatrici: Bergamaschi, Longo, Guagni e Tucceri.

Nella ripresa, la gara non cambia di una virgola, con le meneghine in completo dominio della partita e del gioco sul campo. Il 6-0 finale viene confezionato dalla rete di una attivissima Thomas, rigenerata dopo l’assenza di Giacinti, e il risultato finale viene messo in ghiaccio da Stapelfeldt.

A questo punto il Milan non affonda più il fendente nell’area del Verona e si limita a fare possesso palla, amministrando il vantaggio, ma non spingendo più sull’acceleratore.

Una gara questa che, dopo le belle prestazioni di Supercoppa Italiana, rilancia decisamente le rossonere a recitare ancora una volta una parte importante in questo campionato; ma come si sa i banchi di prova, ovvero i big mach importanti non tarderanno ad arrivare e lì si potrà davvero testare la forza di questo gruppo dopo le note partenze di cui non parleremo più sembra avere ritrovato brio e la spensieratezza delle prime giornate di campionato.

Il Milan dunque per ora esce da questa rivoluzione interna con la testa più leggera e con un gruppo che quando pare ha resettato nella maniera migliore tutte le litigate e dissidi che probabilmente avevano inciso e non poco sulla prestazione della squadra, che come non mai ad oggi ritrova un capitano come Valentina Bergamaschi che è amata e seguita dalle sue compagne e da una Thomas in attacco che sembra davvero tornata ai livelli di quando la scorsa stagione aveva fatto tanto bene in quel di Roma, ma solo il tempo saprà dirci se anche il Milan di Ganz potrà realmente lottare ancora per il secondo posto!

Credit Photo: Domenico Cippitelli

 

Danilo Billi è un giornalista pubblicista da circa 20 anni. Nativo di Bologna, ha mosso i primi passi lavorativi nella città natale nell’ambito sportivo, seguendo dapprima la Fortitudo Baseball e poi la Pallavolo femminile di San Lazzaro di Savena in serie A1. Per gli anni a seguire ha collaborato con la Lega Volley Femminile, prima di approdare a Pesaro, dove è stato capo fotografo per oltre 10 anni dell’ex Scavolini Volley di A1 e redattore a Pesaro, dove attualmente vive, per il Messaggero, il Corriere Adriatico e Pesaro Notizie (web). Si è occupato del Bologna Football Club per diverse stazioni radio emiliane, come Radio Logica e Radio Digitale, dopo di che ha iniziato a scrivere per la fanzine Cronache Bolognesi e ha collaborato con altri siti e app che si occupano, tra l’altro, di calcio femminile, che negli ultimi anni ha rappresentato la maggior parte della suo impegno giornalistico. Ha scritto due libri di narrativa attinenti al calcio Bolognese e al suo tifo e uno lo scorso anno relativo alla stagione del Bologna calcio femminile edito dalla collezione Luca e Lamberto Bertozzi.