Credit Photo: Social Tabitha Chawinga

Partita pazzesca allo Juventus Training Centre di Vinovo, dove le nerazzurre vanno in svantaggio nel primo tempo, recuperano nella ripresa, subiscono quello che sembra il gol decisivo al 90′ per poi pareggiare in pieno recupero. Dopo due giornate di campionato l’Inter ha 4 punti in classifica e rimane momentaneamente imbattuta.

Primo tempo di marca bianconera, con la Juventus che si rende pericolosa subito al 2′ minuto con una punizione di Girelli. L’Inter si fa vedere nella metà campo bianconera per la prima volta all’11’ con un tiro alto di Merlo. Al 13′ la Juventus passa in vantaggio con una grande combinazione palla a terra conclusa con il gol di Cantore. Le nerazzurre provano a reagire, ma faticano ad essere pericolose. Al 35′ la Juventus raddoppia con un gran gol di Beerensteyn, arrivato con un tiro potente che termina all’incrocio dei pali. A quattro minuti dalla fine del primo tempo è Karchouni a rendersi pericolosa, ma la centrocampista nerazzurra non inquadra la porta bianconera.

La partita cambia completamente nel corso della ripresa: l’Inter pareggia alla prima azione utile con una cavalcata di Chawinga iniziata all’altezza della linea di metà campo. L’attaccante nerazzurra è imprendibile in progressione e una volta entrata in area batte Peyraud Magnin con il sinistro. La squadra di Rita Guarino prende coraggio e al 55′ è Ajara Njoya a sfiorare il pareggio con un gran tiro deviato in angolo dal portiere bianconero. Il 2-2 viene firmato ancora una volta da Tabitha Chawinga, che al 61′ scarica un sinistro potentissimo in porta. Si tratta della terza rete in due partite per l’attaccante malawiana, alla prima stagione in nerazzurro. I cambi da una parte e dall’altra cambiano ulteriormente la partita: la Juventus va vicina al terzo gol al 77′, con un tiro di Caruso deviato in angolo. Sul corner Girelli colpisce di testa, ma il suo tentativo finisce sul fondo dopo aver centrato la traversa. All’83’ la Juventus resta in dieci: Polli è brava a recuperare un pallone sulla trequarti bianconera e nel tentativo di scappare verso la porta di Peyraud Magnin viene abbattuta da Sembrant. Cinque minuti più tardi Durante si esibisce in una grande parata su un tiro della neo entrata Zamanian. La Juventus trova quello che sembra il gol decisivo con Girelli al 90′. Il 3-2 è pesante, l’Inter non meriterebbe di perdere questa partita: il pareggio arriva con il carattere e la grinta della squadra di Guarino. Al 93′ Karchouni segna un gol capolavoro, colpendo al volo da fuori area: traiettoria imparabile per Peyraud Magnin, che non può intervenire.

Un match ricco di emozioni e colpi di scena: l’Inter per la prima volta nella sua storia riesce a pareggiare in casa della Juventus in campionato. Prossimo appuntamento per le ragazze di Rita Guarino sabato 17 settembre contro il Pomigliano.

IL TABELLINO

JUVENTUS-INTER 3-3

Reti: 13′ Cantore (J), 35′ Beerensteyn (J), 46′ e 61′ Chawinga (I), 90′ Girelli (J), 90+3′ Karchouni (I).

JUVENTUS: 16 Peyraud Magnin; 5 Nilden (33 Duljan 76′), 8 Rosucci, 32 Sembrant, 13 Boattin; 21 Caruso, 77 Gunnarsdottir (7 Cernoia 70′), 15 Grosso (12 Skovsen 84′); 9 Cantore (22 Bonfantini 70′), 10 Girelli, 18 Beerensteyn (19 Zamanian 84′). A disposizione: 1 Aprile, 23 Salvai, 24 Arcangeli, 38 Forcinella. Coach: Joe Montemurro

INTER: 22 Durante; 2 Sønstevold, 3 Van der Gragt (19 Alborghetti 46′), 29 Kristjánsdóttir, 13 Merlo (14 Robustellini 76′); 18 Pandini (6 Santi 46′), 5 Karchouni, 34 Mihashi; 10 Bonetti (9 Polli 62′), 11 Chawinga, 33 Ajara Njoya (7 Marinelli 81′). A disposizione: 12 Piazza, 8 Brustia, 17 Fordos, 37 Colonna. Coach: Rita Guarino

Ammonite: Alborghetti (I), Nilden (J), Robustellini (I).

Espulsioni: 83′ Sembrant (J).

Arbitro: Simone Galipò (sez. Firenze). Assistenti: Toce-Piazzini.