Un Joe Montemurro molto teso, a fine gara, che esprime tutto il suo dissenso per un campionato dominato dalla sua squadra fino a dicembre per poi iniziare a calare di intensità fisica: come contro la Fiorentina, per poi mollare con l’Empoli la concentrazione, ed infine soffrire fino all’ultimo minuto quest’oggi contro una Roma in forte crescita.

Al termine dell’incontro afferma che: “ il primo tempo non male, abbiamo creato due o tre chance, nel secondo la Roma ha avuto più palle e dire che sono soddisfatto: proprio no!”.

Tante partite e troppi impegni per le ragazze di Montemurro hanno sempre portato stanchezza e lavoro doppio, rispetto ad altre squadre, questo non deve giustificare il tecnico e trovare alibi per questa situazione di difficoltà della sua rosa: “ niente alibi, se noi non abbiamo la palla non possiamo giocare, quando la squadra gioca sembra fare più fatica, quindi è inutile di trovare delle scuse, la Roma adesso stà girando meglio e noi dobbiamo trovare la soluzione di giocare meglio sul campo”.

Un giudizio per la gara di oggi non lo saprei esprimere, prosegue Joe, vista la partita di quest’oggi non posso dire di aver giocato bene, ma la cosa che posso dire e che la squadra è stata molto unita e come sempre ha molta voglia di fare con grande personalità per lavorare ancora molto ed è da qui che dobbiamo ripartire.

Tenere la Roma, a meno tre con questo sofferto pareggio, sarà dunque una cosa buona da cui ripartire secondo il mister?: “ lavoriamo per stare davanti agli altri, diciamo che noi siamo stati colpevoli di non vincere le partite, noi da più otto siamo a più tre, e quindi la reazione deve partire da noi sul campo.

Una intervista a fine gara molto sofferta, forse la prima di questo campionato dove si è vista tutta l’amarezza in volto per le sue ragazze che subiscono il calo mentale proprio nella fase finale più importante della stagione. Occorre riprendere concentrazione e portare a casa i frutti del lavoro svolto.

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all' ordine di Torino, ho conseguito il tesserino da Giornalista collaborando da prima con quotidiani on line ( settore calcistico giovanile : “11 giovani.it” e “gioca a calcio.it", in Piemonte) per entrare, successivamente, in redazione a Torino del settimanale cartaceo di “ Sprint&Sport" e Terzo Tempo (settore calcistico dilettantistico Regione e Nazionale - Professionistico – Serie D). Collaboro dal 2018 con RCS Sport per il Giro d' Italia (seguendolo in tutte le tappe) e nel Giro 103 ho collaborato come addetto stampa per quotidiani on line di ciclismo ( bikenews ). Appassionato di Sci alpino e nordico segue gare Mondiali e Coppa del Mondo dal 2000. Credo che il CALCIO FEMMINILE ITALIANO sia un movimento in grande crescita e debba avere le stessa visibilità del mondo “ maschile", pertanto, contribuisco a questo grande obbiettivo.