L’ultima giornata del Campionato, la 22° in programma, evidenzia nel calendario lo scontro retrocessione tra il Napoli ed il Pomigliano. Match che decreterà chi delle due società campane proseguirà il suo cammino nella massima serie. Stagione, la prossima, che oltre ad avere il professionismo vedrà la formula delle 10 squadre: quindi con meno gare ed incontri sempre più competitivi. Le pantere del Pomigliano hanno un punto in più del Napoli e nelle ultime cinque gare hanno incamerato un solo punto (quattro sconfitte ed un pareggio), mentre le ragazze di Domenichetti reduce dalla buona prestazione dello scorso week-end contro l’ Empoli cercano di fare il colpaccio proprio all’ultima gara.

All’andata il Pomigliano ebbe la meglio: 2 a 1 con le reti di Rinaldi, in apertura, il pareggio di Goldoni e con l’espulsione di Moraca (che lascio la sua squadra in dieci per oltre sessanta minuti) per poi trovare la vittoria con Dalila Ippolito allo scadere di tempo.

Un risultato di pareggio darebbe al Pomigliano la certezza di categoria, mentre le padrone di casa al Giuseppe Piccolo devono per forza vincere, gara che sarà seguita da un pubblico numeroso e si prevede il tutto esaurito.

La vincitrice del “titolo” Juventus si trasferisce al Vismara contro il Milan, per la quarta sfida di quest’anno (tre incontri su tre vinti dalla Juve) che non porterà variazioni in classifica ma resterà come un duello senza fine tra due squadre molto tecniche. Montemurro con la testa alla finale della Coppa Italia, di Ferrara contro la Roma, potrà mettere in campo le seconde linee senza affaticare la rosa. Le diavole cercheranno il riscatto e potrebbe avere anche la meglio sulle bianco-nere.

Il Verona già retrocesso affronterà la Sampdoria, un duello che serve da amichevole per entrambe le formazioni per delineare i gruppi della prossima stagione.

La Fiorentina di Patrizia Panico, dopo la matematica certezza di restare in Serie A, gioca contro l’ Empoli di Ulderici in una sfida che non prevede molte sorprese. Daniela Sabatino dovrà segnare e mantenere la vetta di “capo cannoniere”, pertanto la squadra farà perno per mantenere tale primato.

Il Sassuolo affronterà l’ Inter, entrambe uscite sconfitte nell’ultima gara, partita di alto livello che però in questa giornata non cambierà la classifica e pertanto sarà una sfida che vedrà due squadre gareggiare senza troppe pretese.

Chiude il campionato il derby della capitale tra la Lazio, già retrocessa, e la Roma. Una Lazio che ha trovato estrema difficoltà in questa categoria, in un solo anno di permanenza, mentre un anno record per le ragazze di Spugna che trovano la loro prima Champions League (nella prossima stagione) con un  finale di campionato molto redditizio e ricco di sorprese: come la finale di Coppa Italia ancora da gareggiare contro la Juventus.

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all' ordine di Torino, ho conseguito il tesserino da Giornalista collaborando da prima con quotidiani on line ( settore calcistico giovanile : “11 giovani.it” e “gioca a calcio.it", in Piemonte) per entrare, successivamente, in redazione a Torino del settimanale cartaceo di “ Sprint&Sport" e Terzo Tempo (settore calcistico dilettantistico Regione e Nazionale - Professionistico – Serie D). Collaboro dal 2018 con RCS Sport per il Giro d' Italia (seguendolo in tutte le tappe) e nel Giro 103 ho collaborato come addetto stampa per quotidiani on line di ciclismo ( bikenews ). Appassionato di Sci alpino e nordico segue gare Mondiali e Coppa del Mondo dal 2000. Credo che il CALCIO FEMMINILE ITALIANO sia un movimento in grande crescita e debba avere le stessa visibilità del mondo “ maschile", pertanto, contribuisco a questo grande obbiettivo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here