Le viola festeggiano la salvezza in quel di Pomigliano al termine di una gara difficile e molto confusa. Basta il guizzo di Daniela Sabatino al quarto minuto del primo tempo per ottenere i tre punti decisivi. Restano da giocare gli ultimi novanta minuti contro l’Empoli in casa il prossimo weekend prima del rompete le righe. In estate ci si aspetta una vera e propria rivoluzione da parte della società. Il ciclo di Patrizia Panico finirà prima ancora di cominciare. L’allenatrice ed ex calciatrice gigliata non è mai riuscita veramente a prendere in mano il gruppo che gli è stato affibbiato. Anzi, all’interno dello spogliatoio, nell’arco della stagione, si sono vissuti parecchi tumulti che hanno incrinato non poco l’ambiente. Anche contro il Pomigliano, nonostante la vittoria, la Fiorentina, per l’ennesima volta, non ha minimamente brillato. Ha messo sotto il proprio avversario ma non ha mai dato la sensazione di avere in mano il pallino del gioco. Questo modo di scendere in campo non è adatto per chi, come la compagine toscana, vuole ritornare ai vertici della classifica a lottare per i traguardi che contano. Ecco perché, al termine del derby casalingo contro l’Empoli, la palla passerà nelle mani della dirigenza viola per decidere quale sarà il futuro prossimo della Fiorentina Femminile. 

Tornando al calcio giocato, la gara di Pomigliano non è stata semplice per via del nubifragio che si è abbattuto sulla cittadina campana nel corso dei primi quarantacinque minuti. Entrambe le compagini hanno fatto fatica a giocare su un campo che, pur drenando l’acqua benissimo, diveniva sempre più pesante. Averla sbloccata dopo pochi minuti con Sabatino ha sicuramente influito molto nelle gerarchie del match. Il Pomigliano ha provato in tutti i modi a raggiungere le gigliate, colpendo anche due pali clamorosi. Le toscane hanno però ribattuto colpo su colpo sfiorando molte volte il match point che avrebbe chiuso il discorso. Quando l’arbitro ha decretato la fine delle ostilità però, molte calciatrici viola sono scoppiate in un pianto liberatorio. Per loro la missione è compiuta e l’obiettivo finale è stato raggiunto: la Fiorentina è stata salvata.

Il Pomigliano invece rischia tantissimo ed andrà a giocarsi il tutto per tutto in uno scontro decisivo contro il Napoli Femminile che ha battuto l’Empoli, salvo, in trasferta per 1-3 a Monteboro. Pertanto sarà una delle due campane a dover andare a far compagnia a Lazio ed Hellas Verona che, nella giornata odierna, si sono sfidate per l’onore dando vita ad un pirotecnico match conclusosi con il folle risultato di 4-4. I giochi salvezza non sono quindi del tutto compiuti. Bisognerà attendere domenica prossima per avere l’ultimo verdetto di questa pazza Serie A che, a partire dalla prossima stagione, cambierà interamente format. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here