Quando la Florentia è nata nel 2015 nessuno pensava di vedere in pochi anni il sodalizio di Tommaso Becagli in Serie A in meno tre anni, ma a partire da questa stagione la società ha deciso di alzare nuovamente di livello le sue ambizioni, lasciando Firenze per andare a San Gimignano, e cambiare i colori sociali, dallo storico biancorosso al neroverde.

Questo cambiamento ha portato ad una vera e propria rivoluzione, ringiovanendo la rosa: in porta Katja Schroffenegger e Amanda Tampieri, in difesa Giulia Bursi, ed Emma Lipman, a centrocampo Claudia Natali, Florin Wagner e Cecilia Re, mentre in attacco arrivano Dessilava Dupuy, Francesca Imprezzabile, Sara Nilsson, Melanie Kuenrath, Isotta Nocchi e Melania Martinovic, con quest’ultima che sarà la capocannoniere neroverde con nove gol.

Il nuovo allenatore è Michele Ardito affiancato da Elisabetta Tona, ex capitano della squadra che ha deciso di ritirarsi al termine della stagione precedente.

L’inizio è da dimenticare con zero punti nelle prime tre giornate, poi la risalita fino al quinto posto all’ottava giornata. Al giro di boa lo schiaffo che non t’aspetti: la Florentia perde 2-1 contro il Tavagnacco, e per la dirigenza questa sconfitta è dura da digerire. Si decide di richiamare in panchina Stefano Carobbio e, nonostante la ripartenza avvenga a rilento, le neroverdi sono ritornate in quinta posizione.

Con questo (momentaneo) piazzamento la Florentia è ormai una certezza della massima serie, e puntando su questo giovane gruppo anche per il prossimo anno potrà togliersi numerose soddisfazioni.

POSIZIONE IN CLASSIFICA
5a.

PUNTI ATTUALI
24 (16 in casa e 8 in trasferta).

RISULTATI
7 vittorie, 3 pareggi e 6 sconfitte.

GOL FATTI
24 (15 in casa e 9 in trasferta).

GOL SUBITI
26 (11 in casa e 15 in trasferta).

MIGLIOR TOP SCORER
Melania Martinovic  (9 reti).

GIOCATRICE CON PIU’ PRESENZE
Tamar Dongus  (16).

Elia Soregaroli
Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek (che è attualmente in corso), un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa. Oltre a questo ho come hobby leggere libri e i balli latinoamericani.