Credit Photo: Paolo Pizzini

In seguito agli esami strumentali eseguiti al J|Medical, volti alla ripresa dell’attività agonistica della nuova stagione, è emersa un’infrazione al piatto tibiale della gamba destra di Sara Gama. 

La calciatrice pertanto non potrà iniziare la preparazione assieme al gruppo squadra e ha iniziato l’iter riabilitativo e fisioterapico volto alla graduale ripresa dell’attività.

1 commento

  1. Ho sempre pensato che questa volta la Juventus ha esagerato, nel fare una campagna acquisti minimalista, fatta solo di ritocchi.

    Sembrant e Gama non sono due fulmini di guerra e nemmeno giovani, Salvai è alle prese con la riabilitazione (crociato anteriore) e chissà quando potrà essere ad un livello accettabile, Hyyrynen ha lasciato, Lundorf non è una garanzia in fase difensiva, restano Lenzini, Boattin e Nildén in difesa (Lenzini la scorsa stagione ha pure avuto problemi muscolari), con Boattin che è migliore in fase offensiva che difensiva, quando le avversarie allungano…

    Non avrei rinnovato a Zamanian, sinceramente ed avrei cercato due difensori giovani e sani. Per esempio Tortelli (se ne parlava), Filangeri e/o Soffia (ma questa era legata allo scambio con Giacinti, fra Milan e Roma…). Oppure, avendo di nuovo Cantore, forse si poteva evitare l’acquisto di Beerensteyn – molto veloce ma non una punta ed un po’ un incognita come rendimento – cercando un altro difensore all’estero, con esperienza.

    La Roma, per esempio, ha fatto un grande colpo con Carina Wenninger, non più giovane, ma alta, rapida ed integra, come si è visto all’europeo inglese.

    Ora non saprei dove Braghin (se ne avesse intenzione) potrebbe pescare un rinforzo difensivo, asolutamente necessario.
    Già ero scettico prima, per quanto riguarda la difesa di almeno uno dei tre titoli italiani del 2021/22, ora ritengo l’impresa ancora più ardua, considerato come tutte le avversarie si sono rinforzate (non solo Roma e Milan).

    Mah?!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here