Credit Photo: Paolo Pizzini

IL TABELLINO di Juventus Women Fiorentina 2-0

Reti: 14′ Beerensteyn (J), 65′ Bonansea (J).

Ammonita: 44′ Huchet (F).

Juventus Women (4-3-3): Peyraud-Magnin; Nilden (46′ Lenzini), Gama, Salvai, Boattin; Caruso (72′ Zamanian), Pedersen, Grosso (59′ Rosucci); Bonansea (72′ Bonfantini), Girelli (72′ Cantore), Beerensteyn. All. Montemurro. A disp. Aprile, Forcinella, Sembrant, Lundorf

Fiorentina (4-4-1-1): Schroffenegger, Erzen, Agard, Tortelli, Jackmon; Mijatovic (74′ Sabatino), Johansdottir, Parisi, Monnecchi; (62′ Cafferata) Huchet (46′ Boquete); Kajan (62′ Longo). All. Panico. A disp. Russo, Menta, Zanoli, Breitner, Severini

Arbitro: Caldera Sez.di Como

 

LE PAGELLE DELLA GARA : Juventus Women (4-3-3):

Peyraud Magnin 6 Una sola parata pericolosa, nel primo tempo, poi gestisce la gara senza troppi problemi.

Nilden 5.5  Esce nel primo tempo per una brutta botta: si spera nulla di grave.

(46′ Lenzini 6)  Brava a coordinare la fase difensiva 

Gama 6  Determinata, molto contenuta nelle cavalcate in fascia, gestisce e trova le giuste marcature.

Salvai 6 Gara più di testa che di gambe, brava a gestire palla.

Boattin 6.5  Nulla da eccepire, sempre concentrata, ogni gara la gestisce come una finale.

Caruso 6 Partita giocata con i giusti ritmi e le giuste dinamiche.

(72′ Zamanian 5.5) Qualche sbavatura ma entra a giochi fatti.

Pedersen 6.5 – Sempre ben posizionata, sempre efficace, meglio di altre sfide.

Grosso 7  Una delle migliori in campo, è lei che avvia l’azione del gol di Beerensteryn, un primo tempo di sacrifico e determinazione.

(59′ Rosucci 6)   Ritrova minutaggio in mezzo al campo dove gestisce fiato e risultato.

Bonansea 7.5 La migliore. Ancora a fare minutaggio per ritrovare il giusto ritmo ma la Dea di oggi è quella che si vedeva nello scorso campionato.

(72′ Bonfantini 6) Si mette bene in luce ma non trova spazio di gioco.

Girelli 5.5 – Servita pochissimo, ma sembra scarica, copre bene le zone di gioco ma resta in un periodo poco redditizio per il suo ruolo accusando troppo la negatività.

(72′ Cantore 6.5) Raccoglie un palo pazzesco che avrebbe merito la rete, molto sfortunata ma dal suo ingresso il gioco bianco-nero.

Beerensteyn 7.5  Esegue la rete nr. 500, che certamente lo può dedicare alla mamma scomparsa da poco, ed il suo pianto liberatorio unita con tutto il gruppo che la circonda. Un momento di grande impatto: se lo merita.

All. Montemurro 7 Dopo solo tre giorni dall’ottima gara contro il Lione, il tecnico tira fuori dal cilindro un primo tempo probabilmente migliore della stagione, per una gara controllata e gestita al meglio. Il divario con le teste di serie si stà livellando e lui, da tecnico esperto, controlla e attende il passo falso delle avversarie.

 

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all' ordine di Torino, ho conseguito il tesserino da Giornalista collaborando da prima con quotidiani on line ( settore calcistico giovanile : “11 giovani.it” e “gioca a calcio.it", in Piemonte) per entrare, successivamente, in redazione a Torino del settimanale cartaceo di “ Sprint&Sport" e Terzo Tempo (settore calcistico dilettantistico Regione e Nazionale - Professionistico – Serie D). Collaboro dal 2018 con RCS Sport per il Giro d' Italia (seguendolo in tutte le tappe) e nel Giro 103 ho collaborato come addetto stampa per quotidiani on line di ciclismo ( bikenews ). Appassionato di Sci alpino e nordico segue gare Mondiali e Coppa del Mondo dal 2000. Credo che il CALCIO FEMMINILE ITALIANO sia un movimento in grande crescita e debba avere le stessa visibilità del mondo “ maschile", pertanto, contribuisco a questo grande obbiettivo.

1 commento

  1. 5,5 a Nildén. Ma con quale motivazione? Spero non per la botta…
    Comunque mi sembra meritasse di più.

Comments are closed.