Credit: Fabrizio Campagnoli

Il rotondo successo (7-0) sul campo della Lazio ha permesso alle rossonere di Ganz di blindare il primo posto nel Girone F, che ha proiettato il Milan ai Quarti di finale di Coppa Italia, dove affronteranno la Fiorentina. Le viola hanno chiuso in testa al Girone E, davanti a Verona e Genoa, e l’esito dell’incontro consentirà l’accesso ad una Semifinale che le rossonere hanno raggiunto con continuità nelle ultime stagioni, dove ad attendere una delle due formazioni ci sarà la vincente di Roma-Pomigliano.

Il girone, chiuso a quota 6 punti con 9 gol fatti e 0 subiti, ha lasciato numerose indicazioni positive per il gruppo rossonero. In particolare, il netto successo esterno di Formello ha visto andare a segno sette marcatrici differenti, otto totali nella competizione se aggiungiamo Mesjasz a bersaglio contro la Ternana, con solo Piemonte a quota due reti. Da Soffia – gol e doppio assist – a Vigilucci M. Dubcová, anche chi fin qui aveva trovato meno spazio ha mostrato un’ottima condizione fisica e la voglia necessaria.

Le rossonere hanno già affrontato due volte le viola di Panico tra andata e ritorno di campionato: sconfitta per 3-1 all’esordio tra le mura del PUMA House of Football e vittoria netta a Sesto Fiorentino, 6-1 il risultato finale. Il doppio confronto appare quindi combattuto ai nastri di partenza, ma prima del match di andata dei Quarti, il Milan dovrà affrontare due impegni di campionato per consacrarsi con decisione tra le prime cinque della graduatoria, e mettere di conseguenza in sicurezza la qualificazione alla prossima Poule Scudetto.

Parma – il 15 gennaio in casa – e Sampdoria il 21 le avversarie del Milan di Ganz nei prossimi due turni di Serie A Femminile. Se il Parma, fanalino di coda al momento, è alla ricerca di punti per risollevarsi e allontanarsi dallo spettro retrocessione, la Sampdoria di Cincotta vuole accorciare il gap con le rossonere – al momento a +9 – per riaprire il discorso qualificazione tra le prime cinque. Le due sfide di Coppa Italia, inoltre, saranno affiancate da impegni di prima fascia: il Derby dopo l’andata del 24 o 25 gennaio e Juventus-Milan prima del ritorno, previsto per il 7 o l’8 febbraio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here