Questa è Firenze” recita il motto sulla panchina viola, e l’Artemio Franchi risponde “presente!”. Nello stadio cittadino della Fiorentina le ragazze affrontano l’ Inter, in una cornice di suggestivo effetto scenico, per una serie A di un movimento sempre più in forte crescita.

Partita molto attesa, dove per la prima volta Patrizia Panico affronterà Rita Guarino (due ex. attaccanti) entrambe arrivano da una ultima gara di campionato persa (contro il Milan e la Juventus) e pertanto sarà un duello vero.

Dopo il minuto di silenzio nel ricordo di Vittoria Campo, sfortunata giocatrice del Palermo, mancata a soli 23 anni, la gara contraddistinta da un forte vento ha inizio. Lo scorso anno su questo campo le gigliate portavano a segno il “poker”, contro le nero-azzurre, e le speranze del pubblico presente sono a quel ricordo. Le squadre nel frattempo sono cambiate ma la grinta sul campo deciderà la gara. Formazioni speculari: con un 4-3-3 ben disposto dove le trame di gioco, sempre in linea, evidenziano tanta qualità in campo.

Inter mette in panchina Gloria Marinelli per Tatiana Bonetti, mentre le viola festeggiano Margherita Monnecchi (la numero 17 compie gli anni nella giornata di quest’oggi) per un ingresso in campo rinviato nel secondo tempo.

La sblocca al 21’ la ex. viola, Tatiana Bonetti, servita magistralmente da Simonetti, che insacca alla destra di Schroffenegger e non esulta dopo il gol (poichè cresciuta tra le file della Fiorentina): con grande segno di rispetto. Tre minuti più tardi, con la difesa viola un pò ferma, è Simonetti al volo a portare lo score sul 2 a 0. Le ragazze di Rita con molta aggressività prendono coraggio e giocano a tutto campo, la Fiorentina soffre la pressione nero-azzurra e subisce troppo, in una gara molto ritmica e bella da vedersi.

Le padrone di casa hanno un buon possesso palla ma provano poco al tiro: le poche occasioni con Lundin, in area piccola, vengono recuperate dalle attente da Merlo e Alborghetti nonostante il vento soffi “forte” verso la Fiesole.

Nel finale di tempo grande punizione dal limite area di Mascarello, che impegna Durante in angolo, con un tiro forte e centrale che poteva impensierire la porta nero-azzurra, ma si entra negli spogliatoi con il doppio vantaggio Inter, ed un rosso diretto per la tedesca delle gigliate: la Breitner che lascia le compagne, proprio al doppio fischio di Ancora.

Ripresa che parte con l’uscita di Cafferata e Vigilucci e con l’ingresso di Monnecchi (20 anni e tanta forza nelle gambe) e Baldi, per cercare di ribaltare lo svantaggio viola con un 3-4-2 più offensivo per le ragazze di Panico. Le forze fresche portano i loro frutti e risultato: con Daniela Sabatino, che buca Durante, al primo tiro vero per l’ 1 a 2 viola e per una reazione in campo che sembra essere positiva. Un secondo tempo dove la Fiorentina è entrata con un piglio più dinamico e la voglia di reagire, le milanesi stimolate dal risultato gestiscono, in una gara molto veloce e piacevole.

Il gioco della Fiorentina viene spinto dal pubblico, che in inferiorità numerica sembra svilupparsi meglio, mentre le ragazze di Rita tengono la loro metà campo a placcare le furie viola ed a proteggere il risultato.

L’Inter inserisce Marinelli, Brustia e Landstrom alzando il baricentro ma sono le padrone di casa con la doppietta di Daniela Sabatino a segnare il gol del pareggio.

Proprio mentre si stava pensando ad un risultato di pareggio, nei minuti di recupero ed a tempo scaduto, sono le ragazze di Rita Guarino ad infilare la porta viola, con un ultimo tiro della neo entrata Martina Brustia.

Forte delusione in casa Fiorentina che perde una gara, giocata al massimo delle forze, ad un minuto dal triplice fischio.

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all' ordine di Torino, ho conseguito il tesserino da Giornalista collaborando da prima con quotidiani on line ( settore calcistico giovanile : “11 giovani.it” e “gioca a calcio.it", in Piemonte) per entrare, successivamente, in redazione a Torino del settimanale cartaceo di “ Sprint&Sport" e Terzo Tempo (settore calcistico dilettantistico Regione e Nazionale - Professionistico – Serie D). Collaboro dal 2018 con RCS Sport per il Giro d' Italia (seguendolo in tutte le tappe) e nel Giro 103 ho collaborato come addetto stampa per quotidiani on line di ciclismo ( bikenews ). Appassionato di Sci alpino e nordico segue gare Mondiali e Coppa del Mondo dal 2000. Credo che il CALCIO FEMMINILE ITALIANO sia un movimento in grande crescita e debba avere le stessa visibilità del mondo “ maschile", pertanto, contribuisco a questo grande obbiettivo.