Il direttore sportivo dell’Orobica Fabio Taiocchi (nella foto a sinistra) è intervenuto sulle colonne dell’Eco di Bergamo in merito alla possibile ripresa del campionato e sul rendere il calcio femminile italiano professionistico.

Prima della ripresa ci vorrà uno screening approfondito da effettuare per fare gli allenamenti e questo sarà fondamentale per escludere qualsiasi tipo di problema. Ciò che conta è superare questo momento terribile a livello sanitario e sociale. Speriamo che tutti gli interpreti del calcio prendano le decisioni nel modo più coerente possibile e permettano a tutte le realtà di continuare a praticare sport soprattutto di base. Abbiamo avuto moltissime famiglie colpite dal Covid, decessi e ricoveri legati ai parenti dei nostri tesserati. L’Orobica si era espressa già a favore del professionismo e ha messo in atto quanto servirebbe a partire dalla trasformazione in SSDRL già lo scorso anno“.

Photo Credit: Orobica Calcio Bergamo

FONTEL'Eco di Bergamo
Elia Soregaroli
Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek (che è attualmente in corso), un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa. Oltre a questo ho come hobby leggere libri e i balli latinoamericani.