Ammettiamolo: l’Empoli Ladies è stata la squadra più attiva nella passata sessione di calciomercato. Il club guidato da Rebecca Corsi ha letteralmente stravolto la sua faccia. Non solo in campo ma anche sulla panchina. L’esperto Alessandro Pistolesi è stato esautorato in virtù del giovane Alessandro Spugna. Guardando ai risultati di queste prime tre gare di campionato, possiamo dire che la società ha intravisto bene. Cambiare tecnico e gran parte della formazione titolare non è cosa da poco. L’Empoli Ladies è stato in grado di adoperare un mercato sontuoso che ha visto in entrata talenti emergenti assieme a calciatrici straniere. Un ibridazione tra gioventù ed esperienza che compone un binomio perfetto.

Basta guardare quanto accaduto all’esordio. Contro la neo promossa San Marino Academy, le azzurre si sono letteralmente scatenate segnando dieci goal senza subirne. Una vittoria che ha consentito alla formazione empolese di guadagnare la palma di miglior attacco del campionato. Non solo le reti, ma la presenza di un gioco spumeggiante e ordinato ha iniziato a far ricredere le voci di chi sosteneva che sarebbe stato difficile trovare un’intesa con tante novità. Spugna e il suo staff invece si sono messi d’impegno e hanno costruito una squadra temibile.

A capirlo sono state pure le campionesse d’Italia della Juventus Women. Solo un rigore di Girelli in pieno recupero ha consentito alle bianconere di portare a casa il bottino pieno. Nel corso della gara le toscane hanno messo sotto la capolista per poi vedersi rimontare. Ma lo spirito in campo ha portato la compagine azzurra alla rimonta. Spaventare le campionesse in carica, in trasferta, non è cosa da poco. Glionna e compagne hanno costretto a sudare freddo la formazione di Rita Guarino.

Se le torinesi non sono volute crollare però, lo stesso non si può dire della Roma di Betty Bavagnoli. Le giallorosse si erano imposte nel corso di un’amichevole prima dell’inizio della stagione. Fattore che spostava il pronostico tutto a favore delle capitoline. Invece, a Monteboro, le ospiti non creano quasi mai pericoli alla porta toscana. Viceversa è l’Empoli ad uscire alla grande nella ripresa andando in vantaggio con un calcio di rigore. Il raddoppio arriva con un altro tiro dagli undici metri a tempo quasi scaduto e consente al gruppo capitanato da Lucia Di Guglielmo di far fuori la prima corazzata del campionato. A questo punto, è giusto ipotizzare che l’Empoli Ladies non sia più una squadra facile da affrontare. La capacità di mettere in crisi le avversarie è nota. Le azzurre puntano in alto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here