La Roma domani 19 Marzo affronterà le rossonere del Milan. Una partita che, senza tanti giri di parole, è attesa con grande interesse da tutti, sia dagli addetti ai lavori che dai tifosi del calcio femminile.

Al Tre Fontane si sfideranno le due squadre che hanno mandato rispettivamente in goal il maggior numero di giocatrici, in particolare le rossonere, per le lupacchiotte sarà l’ennesima partita da affrontare con la massima concentrazione, in particolare anche sulle palle non attive, dove le rossonere forse hanno qualcosa di più. Inoltre, c’è da battere un tabù che vede le giallorosse in assenza di vittoria nei 90 minuti regolamentari proprio contro le meneghine, lo scorso anno le due formazioni come tutti sapranno si sono sfidate anche nella finale di Coppa Italia che ha dato la vittoria alle capitoline ma solo dopo i calci di rigore. 

All’andata la gara si è conclusa con un pareggio, dove nessuna delle due formazioni è riuscita a imporsi sull’altra con un tempo a testa, il primo nettamente a favore del Milan, il secondo dove si è vista la solita Roma.

Oltre all’importanza dei punti per la classifica, queste due squadre sono vicine anche nel modo di giocare, visto che entrambe appoggiano il loro valore sulla forza del gruppo, che in tante occasioni ha ribaltato e vinto svariate partite, c’è però da dire che se si fa la somma delle singole giocatrici, le giallorosse di Mister Spugna hanno la consapevolezza di essere in periodo ottimale in confronto delle meneghine, che hanno giocatrici nettamente più di spicco e maggior tasso tecnico delle rivali. 

Lo spettacolo sarà come sempre assicurato, visti anche i recenti passati, ma per la Roma sarà fondamentale giocare con la stessa voglia di vincere, divertire e divertirsi, con la quale è scesa in campo quest’anno, e sicuramente parte come la lepre da inseguire in questo match, senza considerare il fatto che il Milan, dopo la mazzata di Coppa contro la Juventus, ha come unico obiettivo un posto Champions che passa dal piazzamento in campionato al secondo posto, attualmente proprio occupato dalle giallorosse.

Credit Photo: Andrea Amato

Danilo Billi è un giornalista pubblicista da circa 20 anni. Nativo di Bologna, ha mosso i primi passi lavorativi nella città natale nell’ambito sportivo, seguendo dapprima la Fortitudo Baseball e poi la Pallavolo femminile di San Lazzaro di Savena in serie A1. Per gli anni a seguire ha collaborato con la Lega Volley Femminile, prima di approdare a Pesaro, dove è stato capo fotografo per oltre 10 anni dell’ex Scavolini Volley di A1 e redattore a Pesaro, dove attualmente vive, per il Messaggero, il Corriere Adriatico e Pesaro Notizie (web). Si è occupato del Bologna Football Club per diverse stazioni radio emiliane, come Radio Logica e Radio Digitale, dopo di che ha iniziato a scrivere per la fanzine Cronache Bolognesi e ha collaborato con altri siti e app che si occupano, tra l’altro, di calcio femminile, che negli ultimi anni ha rappresentato la maggior parte della suo impegno giornalistico. Ha scritto due libri di narrativa attinenti al calcio Bolognese e al suo tifo e uno lo scorso anno relativo alla stagione del Bologna calcio femminile edito dalla collezione Luca e Lamberto Bertozzi.