“Con la Sampdoria è stata una gara prettamente di carattere. Siamo andati sotto, poi l’abbiamo ripresa e siamo andati a vincerla. C’è stata una svolta anche mentale e spero che sia un punto di svolta per una crescita continua anche da questo punto di vista”. A Team Talk è il turno di Sara Baldi, scelta dalla società per gli ovvi trascorsi con la maglia delle scaligere. L’atleta viola conosce bene quali sono i rischi che incomberanno affrontando la sua ex squadra: “sono una squadra che da anni lotta per salvarsi. Ogni gara per loro è come se fosse l’ultima possibilità di prendere i tre punti ed avvicinare la salvezza. Le loro ultime prestazioni sono state negative quindi faranno di tutto per metterci in difficoltà e provare a strapparci almeno un punto”.

Quale potrà essere la strategia migliore? “Non dovremo avere la foga di vincerla subito – spiega l’ex gialloblù -. Dovremo essere pazienti senza innervosirci nel caso loro inizino a diventare molto fisiche. Sarà molto importante anche non subire goal, perché se lo fanno metteranno il ‘pullman’ in difesa e non riusciremo a recuperare”.

Sul calendario: “Per ora pensiamo a fare questi tre punti che sono fondamentali. Poi ci aspettano due gare piuttosto difficili (Milan e Inter, entrambe a Firenze ndr) e quello che verrà sarà tutto guadagnato”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here