Intervenuta ai microfoni di ‘Milan Tv‘, Sara Thrige Andersen ha rilasciato delle dichiarazioni. Queste le parole della calciatrice del Milan.

Sul buon inizio del 2022:
“Non sono sorpresa dal nostro buon avvio quest’anno. Siamo una buona squadra con giocatrici di qualità, siamo un gruppo molto unito. Mi aspettavo facessimo bene e ci stiamo riuscendo.”

Sull’obiettivo:
“L’obiettivo è di scendere in campo per vincere ogni gara perché vogliamo arrivare in testa alla classifica e soprattutto qualificarci per la prossima Champions League. L’obiettivo è vincerle tutte, è quello a cui ambiamo a quando scendiamo in campo”.

Sul momento della squadra:
“Se guardiamo i risultati, questo è il nostro momento migliore della stagione. Stiamo vincendo e segnando tanto, siamo in forma. E’ sempre bello aiutare la squadra e fornire assist per i nostri gol. I miei cross e i miei corner non sono stati ottimi questa stagione ma adesso le cose stanno andando bene e potrei finire con l’abituarmici perché è sempre bello aiutare la squadra”.

Sull’unione del gruppo:
“Il modo in cui ci siamo unite dopo la sosta natalizia è stato fantastico e sono ancora più felice di far parte di questo gruppo e questo si riflette in campo nel modo in cui parliamo, in cui ci aiutiamo, le esultanze con la panchina quando segniamo, siamo un grande e unico gruppo ora”.

Sul suo ruolo:
“Ad essere onesta, non mi interessa da quale lato o in quale ruolo gioco, la cosa che conta per me è essere in campo e giocare e sono felice che il mister mi veda di più in un ruolo, finché gioco il mister può schierarmi dove vuole”.

Sul suo adattamento al Milan:
“Se ci prepariamo bene come stiamo facendo e scendiamo in campo dando il 100% potremo controllare la partita, mi aspetto che scenderemo in campo per vincere e portare a casa i tre punti. Ma in Serie A, devi davvero preparare bene la gara e dare il massimo sempre o non vinci, ma mi aspetto di vincere ancora. Ci sono voluti un po’ di mesi per adattarmi a tutto, per me era tutto nuovo. Sono felice di essere al Milan, in questa bellissima città, di giocare in Serie A. Credo di aver giocato molto fino ad ora e spero di continuare a giocare altrettante gare o anche di più e continuare così perché credo di essermi adattata bene e sono molto felice di essere qui, mi piace molto”.

Se sta imparando l’italiano:
“Sto imparando l’italiano, ma è così difficile. Capire è più facile perché lo ascolto ogni giorno, ma sto imparando e spero che un giorno potremo fare un’intervista in italiano, ma non oggi (ride, ndr)”.

Credit Photo: Paolo Pizzini