Il 3 ed il 4 novembre si giocheranno gli incontri validi per la sesta giornata del campionato italiano di Serie A 2018/2019: tra le sfide in programma spicca senza ombra di dubbio il big match tra AC Milan e Juventus Women.

Le bianconere sono reduci da un recupero infrasettimanale contro l’Orobica, finito 5 a 0, e il Milan arriva dalla vittoria di misura contro l’Hellas Verona Women (1 a 0). Le due squadre occupano il primo e secondo posto, entrambe a 13 punti, ma con una differenza reti che premia le bianconere rispetto alle rossonere. Sarà sfida anche tra bomber: Valentina Giacinti, nel Milan, è al primo posto in classifica con 7 reti segnate, ma seguono a ruota Barbara Bonansea e Aluko Eniola con 5 reti ciascuna.

L’AS Roma proverà a battere anche l’Orobica Bergamo e mettere così a segno la seconda vittoria stagionale: al momento le romane sono nella parte bassa della classifica con 4 punti, così come l’Orobica, con 3 punti all’attivo frutto dell’unica vittoria stagionale.

L’Atalanta Mozzanica si scontrerà con le ragazze del Florentia: le prime vorranno proseguire il buon momento di forma dopo il pareggio ottenuto contro le bianconere, mentre le seconde cercheranno i 3 punti dopo la sconfitta contro l’AS Roma del turno precedente.

La Fiorentina Women’s, dopo la delusione infrasettimanale contro il Chelsea in UEFA Women Champions League, affronta le ragazze del Tavagnacco, reduci da un 2 a 1 contro la Pink Bari nel precedente turno di campionato. Le viola di mister Cincotta occupano il quarto posto, a -1 dal Sassuolo.

E’ proprio il Sassuolo la vera sorpresa di questo inizio stagione, che resta saldo al terzo posto con 10 punti conquistati. La squadra affronta il Chievo Verona, reduce da un ottimo 3 a 0 contro l’Orobica nella quinta giornata.

La Pink Bari infine va a caccia della prima vittoria stagionale contro l’Hellas Verona Women, che invece occupa una posizione di metà classifica.

Sara Ghisoni
Nasce a Fiorenzuola d’Arda il 1 marzo del 1995. Appassionata del mondo Juve dalla nascita, solo recentemente si è avvicinata all’universo del calcio femminile ma ne è rimasta folgorata. Crede fermamente che sia una realtà ancora poco conosciuta in Italia, ma in rapidissima espansione, ed è entusiasta di far parte del progetto che sta permettendo questa crescita. È laureata in Storia ed è ora impegnata in una magistrale in Scienze Storiche.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here