Credit Photo: Marco Montrone

Weekend ricco di reti quello appena archiviato nella Serie A femminile. Nei cinque match in programma nel tredicesimo turno, infatti, sono state 17 le marcature siglate. Diverse le marcatrici molto giovani messe in evidenza tra le gare del sabato e quelle della domenica, che sottolineano l’apertura delle porte da parte dei tecnici alle più giovani.
La palma assoluta va a Manuela Sciabica numero 78 del Sassuolo, nata nel giugno del 2006, in rete nei minuti di recupero del match contro la Juventus.
La fuoriclasse siciliana, giunta in neroverde nell’estate del 2021, ha segnato la sua prima rete in Serie A alla sesta presenza in campionato.
La giocatrice del Sassuolo ha scalzato a distanza di 24 ore Zara Kramzar, trequartista della Roma nata nel gennaio del 2006 in rete nel finale della sfida con la Fiorentina di sabato.
La slovena, arrivata in estate in giallorosso, ha ottenuto anch’essa il sesto gettone di presenza in Serie A a pochi giorni dal suo diciassettesimo compleanno.
Non passa in secondo piano, poi, la rete di Chiara Robustellini, numero 14 dell’Inter. La classe 2003, da questa estate in prima squadra, ha trovato sabato la sua prima rete in A contro la Sampdoria, alla decima presenza, nonostante il ruolo da terzino.
Sempre sabato in rete, decisiva per il successo del suo Pomigliano, è andata Veronica Battelani. La centrocampista delle campane, classe 2002 e di proprietà del Sassuolo, con il suo guizzo ha regalato i tre punti alle campane. Per la giocatrice, alla decima presenza in campionato, si tratta del secondo gol in Serie A dopo quello di ottobre alla Sampdoria.