Sabato 05/12 ore 12.30: Fiorentina vs Milan
Fiorentina-Milan negli ultimi anni è stato un grande classico del nostro calcio. Le due formazioni hanno sempre battagliato per un posto in UWCL ingaggiando sfide divertenti ed agguerrite. Questo scontro però avrà un sapore diverso rispetto alle scorse stagioni. Le milaniste hanno consolidato il secondo posto alle spalle della Juventus macinando vittorie con una sola sconfitta proprio contro le bianconere. Il tandem d’attacco Giacinti-Dowie sta finalmente trovando l’intesa giusta e l’innesto di Veronica Boquete ha già portato grande qualità. Dopo un periodo buio, le viola sembrano aver ritrovato la quadra ritornando ai tre punti. La qualificazione in Champions appare improbabile, ciò non toglie che un ultimo arrembaggio alla zona Europa è assolutamente nelle corde delle toscane.

Sabato 05/12 ore 14.30: Napoli vs Juventus
Una per la salvezza, l’altra per lo scudetto: due squadre che hanno obiettivi opposti ma che si ritrovano a battagliare. Napoli e Juventus, in queste partite, hanno portato in campo due giochi differenti. Le partenopee puntano spesso sulla tecnica, sulle verticalizzazioni e sull’estro delle proprie interpreti. Stile che ha messo in difficoltà molte squadre, ma che a livello di punti ha portato poco. Sicuramente le azzurre meritavano più fortuna nell’ambito dei risultati che ora saranno essenziali per trovare la salvezza. Discorso diverso per le bianconere che si sono sempre dimostrate molto pragmatiche e concrete sfruttando l’enorme potenziale singolo delle giocatrici. Per la Vecchia Signora, è un test ostico quello in terra campana che non è assolutamente da sottovalutare.

Domenica 06/12 ore 12.30: Pink Bari vs Sassuolo
Anche qui due situazioni contrarie. I soli tre punti raccolti in otto partite stanno condannando la Pink Bari a rimanere in zona retrocessione. Le baresi hanno dimostrato sempre carattere, spirito di sacrificio ed una solidità difensiva spesso insormontabile. Però l’assenza di reti ha fortemente influenzato l’andamento della stagione biancorossa con le sole due marcature messe a segno che non hanno fatto granchè. Con un Napoli che scalpita alle spalle, la truppa di Mitola dovrà accelerare il passo se vorrà rimanere in Serie A. Il Sassuolo arriva a Bari forte del poker rifilato all’Hellas Verona e con tanto carisma. Nonostante ciò, l’importante è non prendere sotto gamba l’impegno: le meridionali in casa sono sempre state un osso duro e difficilmente mollano. Le neroverdi dovranno essere brave a chiudere il prima possibile il match per restare al passo delle prime.

Domenica 06/12 ore 12.30: Hellas Verona vs Empoli
In contemporanea con Pink Bari-Sassuolo, scenderanno in campo anche Hellas Verona ed Empoli. Le veronesi sono a cavallo tra la zona salvezza e la metà classifica allontanandosi sempre più dalla retrocessione. Il Covid ha colpito duramente la squadra che non ha mai perso l’unità continuando a combattere nel terreno di gioco. Gli scontri diretti con le concorrenti sono andati in gran parte bene e le gialloblù sono tra le favorite alla permanenza nella massima serie. La situazione in classifica per le empolesi è di gran lunga migliore. Dopo lo sprint delle prime giornate, le azzurre hanno conquistato il quarto posto nonostante qualche uscita a vuoto. Però, nell’ultimo periodo, le toscane sembrano aver sofferto la partenza a razzo ed ora battono la fiacca. Sicuramente il potenziale della squadra di mister Spugna è abnorme, ora dovranno riuscire a sfruttarlo nel migliore dei modi.

Domenica 06/12 ore 14.30: Inter vs San Marino Academy
Un bel match in quel di Milano infiammerà la giornata. L’Inter, ormai lontana dalle aree a rischio, affronterà la sfida con più spensieratezza. Ora le nerazzurre navigano in acque tranquille grazie anche ad una Gloria Marinelli on fire. L’ex Perugia si è presa sulle spalle la squadra e la sta portando verso lidi più ambiziosi. Le sue compagne non sono da meno: le grandi performance hanno permesso loro di mettere delle solide basi per il futuro. San Marino che non ha tempo di pensare al futuro e che deve lottare per il presente. Delle buone gare hanno messo le Titane in una condizione più vantaggiosa rispetto alle prime gare. Il pericolo regressione è ancora dietro l’angolo, ma le sammarinesi hanno tutte le carte in regola per mantenere la categoria.

Domenica 06/12 ore 14.30: Roma vs Florentia S.G.
A chiudere la nona giornata, c’è uno dei match più intriganti del turno. Roma e Florentia hanno entrambe bisogno di punti, chi per l’Europa chi per allontanarsi dai bassifondi. Le ragazze di Betty Bavagnoli, malgrado la sconfitta, hanno fatto vedere buone cose contro il Milan. La crescita c’è stata e si vede, ed ora bisogna portarla avanti. Il gioco moderno e voltato all’attacco ha dato alle romaniste delle belle prestazioni, ma che spesso ha rovinato dei risultati già fatti. Le giallorosse dovranno migliorare sotto l’aspetto dell’amministrare il vantaggio e nel mettere in cassaforte la sfida. Le toscane presentano simili problematiche in zona realizzativa. Le interpreti offensive hanno attraversato un periodo di magra che deve essere superato al più presto. Per il resto, la triade Carobbi-Domenichetti-Tona sta svolgendo un ottimo lavoro, soprattutto a centrocampo dove il livello si è alzato molto.