Le squadre si stanno preparando per il rush finale con ancora qualche obiettivo ancora da raggiungere in tutta la classifica. Vediamo insieme come sono andate le varie partite di questo turno. 

Apre la giornata il big match per la salvezza tra Napoli San Marino. Appaiate a nove punti, ci si aspettava una grande partita quale è stata. Per larghi tratti le due formazioni si sono equivalse, salvo poi nel finale. Le partenopee mettono subito in discesa la gara grazie alla rete di Sarah Huchet. Sotto porta sono le ragazze di Pistolesi a rendersi più pericolose, ma trovano la marcatura del raddoppio solamente al 70’ con Isotta Nocchi. Sarà decisivo il fallo di mano di Musolino in mezzo all’area che smorza le speranze di rimonta delle Titane. Dal dischetto si presenta Huchet e capitalizza la doppietta personale. Nel finale si scatenano le punte con il tacco di Nocchi ed il goal di rapina di Evdokia Popadinova. Ora le azzurre vedono la permanenza nella massima serie più vicina. C’è ancora tempo per lottare e per riabilitare la posizione delle sammarinesi. 

Agile vittoria del Sassuolo in casa dellHellas Verona. Le gialloblù, con la salvezza arrivata ben prima del previsto, hanno un po’ allentato la presa lasciando campo libero all’estro neroverde. La squadra di Piovani, fresco di rinnovo, dà l’ennesima dimostrazione di forza. Haley Bugeja la sblocca ed Erika Santoro raddoppia: in pochi minuti le reggiane sono già sul doppio vantaggio. Poco prima del duplice fischio, Valeria Pirone insacca il pallone dello 0-3 e trova la decima rete in campionato. Chiude ogni discorso un’altra perla di Bugeja che continua ad incantare. Filangeri e compagne restano ancora in corsa per un posto in Women’s Champions League, risultato che avrebbe dello straordinario.  

È un pareggio a reti bianche a rimettere in discussione il secondo posto del Milan. Quello che sa di anticipo della finale di Coppa Italia, non dà né vincitrici né vinte e fa sperare in un grande match nell’ultimo atto della competizione. Nella trasferta di Roma, il Diavolo non riesce a sbrogliare l’intricata matassa costruita da Betty Bavagnoli. La prima frazione di gioco regala diverse emozioni con entrambe le squadre vicine a trovare il goal. Contestualmente, calano i ritmi nel secondo tempo e viene decretato lo 0-0 finale. Le capitoline rimangono salde al quarto posto con le ambizioni di un possibile terzo posto che sembrano sfumate. 

Come all’andata, fatica la Fiorentina nel match interno contro il Pink Bari. Un primo tempo mediocre ha rischiato di mettere in discussione un risultato sulla carta scontato. Come all’andata, Daniela Sabatino chiude i primi 45 minuti con un rigore fallito: l’ex Milan si fa ipnotizzare dalla 2003 Di Fronzo e spreca una ghiotta occasione. Chance che non sbaglia poco dopo quando mette dentro la marcatura dell’1-0. Trova anche la doppietta ad un quarto d’ora dal termine anticipando il terzo goal di Martina Zanoli. Nel finale ci sarà spazio per la rete della bandiera di Emelie Helmvall. Normale amministrazione per le viola che guida il gruppo centrale. La retrocessione è sempre più vicina invece per il Pink Bari. 

Non sembra rallentare la corsa della Juventus verso il quarto scudetto consecutivo. Dopo la vittoria convincente contro il Florentia, le bianconere sono ad un solo punto dal traguardo. Sfida già chiusa nella prima frazione grazie ai goal di LundorfPedersen Cernoia. Riaccende le toscane la marcatura di Melania Martinovic. Purtroppo per le neroverdi si rivela solamente un’illusione poco duratura con la doppietta di Andrea Staskova. Dopo l’ora di gioco, trova la gloria anche Barbara Bonansea, al centro delle chiacchiere di mercato in settimana. Uno score che certifica il finale di stagione traumatico delle ragazze di Carobbi. 

Nel pomeriggio si chiude la giornata con il pareggio pirotecnico tra Inter ed Empoli. Mentre i colleghi del maschile festeggiano lo scudetto, le nerazzurre hanno una vampata spettacolare e sembrano controllare la partita. Julie Debever trova la via del goal e porta in vantaggio le sue. La sinfonia non cambia nel post intervallo, teatro delle due marcature di Gloria Marinelli, sempre più protagonista. Non finisce qui la gara con le toscane che ritrovano la fiducia e raggiungono il pareggio in meno di 15 minuti. Apre le danze Cecilia Prugna, sia in zona realizzativa che nei passaggi chiave. La rete di Arianna Acuti dà morale a tutte ed il 3-3 finale porta la firma di Anna Knol. 

Risultati:
Napoli vs San Marino Academy 5-0
Hellas Verona vs Sassuolo 0-4
Roma vs Milan 0-0
Fiorentina vs Pink Bari 3-1
Juventus vs Florentia S.G. 6-1
Inter vs Empoli 3-3 

Classifica:
Juventus 57
Milan 49 
Sassuolo 43
Roma 35
Fiorentina 29
Empoli 28
Florentia S.G. 22
Inter 22
Hellas Verona 19
Napoli 12
San Marino Academy 9
Pink Bari 3 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here