Photo Credit: Ramella Fazzari fotografia

Domenica amara per il Genoa Women che non riesce a chiudere questa prima metà di stagione con una vittoria. Dopo un avvio di gara grintoso e deciso, impreziosito dal gran goal di Caterina Bargi al quarto minuto di gioco, le rossoblu chiudono il primo tempo in vantaggio, grazie anche ad alcuni grandi interventi di Matilde Macera e alle imprecisioni delle avversarie. A dieci minuti dall’inizio della ripresa, però, le ospiti trovano la rete del pareggio con Gaia Distefano, autrice di un pallonetto imprendibile perfino per l’abile portiere del Genoa. Le liguri tentano la reazione, ma al 62’ il tap-in di Elena Casadei regala il vantaggio al Cesena.

Dopo aver ribaltato il risultato, le emiliane aumentano ulteriormente la spinta offensiva ma, come tante altre volte nel corso della stagione (e di quella passata), una super Macera nega alle avversarie di dilagare. Sul finale Bargi e Tortarolo sfiorano il pareggio, ma i loro tentativi non vanno a buon fine, concedendo alle bianconere 3 punti pesanti al Gambino. Nonostante la sconfitta e la naturale delusione per non aver portato il risultato a casa, le ragazze di mister Oneto, attualmente penultime a 7 punti, hanno ancora l’occasione di chiudere l’anno al meglio, affrontando la Ternana al Gambino di Arenzano il prossimo 18 dicembre.

Contro le seconde in classifica servirà molto più del coraggio e del cuore messi in campo in ogni partita, tuttavia un trionfo tanto inaspettato potrebbe offrire alle grifonesse l’opportunità di affrontare con la giusta fiducia la seconda metà di stagione, cercando di raggiungere quanto prima la salvezza.

Anacaprese atipico, ho lasciato l’isola alla volta di Udine per seguire i corsi di laurea triennale in Mediazione Culturale. Durante gli anni in Friuli ho avuto modo di conoscere ed amare la cultura slovena inizando a seguire la Prva Liga. Iscritto attualmente al primo anno di Informazione ed Editoria presso l'Università di Genova, coltivo la passione per il giornalismo sportivo ed il calcio, sia femminile sia maschile. Essendo stato, in passato, responsabile della rubrica sportiva presso LiguriaToday, ho avuto la fortuna di assistere dal vivo e raccontare gli incontri di alcune squadre della provincia di Genova. Nutro un forte interesse anche per gli eSports ed ho avuto modo di seguirne i match più importanti, intervistando alcuni dei suoi principali protagonisti.