La Riozzese Como, avanti 3 punti al Pomigliano, padroneggia nella classifica di serie B. Abbiamo colto l’occasione per fare alcune domande ad Alice Cama, autrice dell’ultimo goal partita contro il Ravenna.

Ciao Alice, cosa ti ha spinto ad accettare il progetto del club?
“Sapevo fin dall’inizio che l’obiettivo di questa società è sempre stato uno solo: la promozione; sapevo che il gruppo sarebbe stato molto valido e sapevo anche di tornare a giocare con un terzo della squadra con cui ho giocato in passato, inoltre era la situazione ottimale per tornare a casa dopo tanti anni passati fuori!”

Puoi darci un’idea del percorso fatto fin ora dalla squadra?
“Fin ora abbiamo fatto un ottimo percorso, anche se abbiamo perso punti che avremmo potuto non perdere, però è ovvio che ci sarà sempre da migliorare.”

Quali sono le aspettative delle prossime partite del campionato?
“A partire già dalla prossima settimana incontreremo una grandissima squadra, società  contro cui ho giocato per un sacco di anni in serie A, quindi società abituata ad altri livelli, nonostante questo noi dovremo assolutamente cercare di conquistare i tre punti.”

E infine, come pensi che evolverà il calcio femminile? L’Italia è pronta per il professionismo?
“Io credo che il calcio femminile stia facendo dei passi enormi e mi auguro tanto che il professionismo arrivi il più presto possibile, ce lo meritiamo!”

Credit Photo: Antonio Magro

Giulia Paleari
Mi chiamo Giulia, classe ’93. Dopo il liceo scientifico ho iniziato a mostrare interesse a tutto ciò che riguarda sport, postura e movimento decidendo quindi di intraprendere la carriera come massoterapista e scienziata motoria. Attualmente lavoro presso la palestra ICOS di Milano e collaboro con A.C.D. Sedriano e A.S.D. Redentore calcio femminile.