Partita a senso unico al Comunale di Trani: alla ripresa dopo la pausa pasquale, l’Apulia cede il passo alla capolista Roma, già matematicamente vincitrice del girone D di Serie B femminile, per due reti a zero. In piena emergenza infortuni, con Sibilano e Cagiano out per infortuni e Maknoun e mister Mannatrizio squalificati, l’Apulia è scesa in campo con un difensivo 4-5-1, con Sgaramella unica punta e Borg e Mariano impiegate sugli esterni di centrocampo.

Nei primi minuti, la gabbia a centrocampo dell’Apulia è sembrata reggere, con Riccio e Volpe molto aggressive sulla fase di interdizione delle ospiti e il trio offensivo molto aggressivo sul pressing alla linea difensiva giallorossa. La svolta della partita arriva al primo quarto d’ora, quando viene concessa un’ingenua punizione sul limite dell’area, su un contrasto troppo aggressivo. La Roma, ricca di buone tiratrici, ha l’imbarazzo della scelta: a colpire è Proietti, che insacca senza problemi all’angolino basso della porta difesa da Di Bari. L’Apulia non riesce a reagire e con il vantaggio acquisito la manovra capitolina acquista sicurezza e energia. La linea mediana composta da Lorè e Berarducci non sbaglia un passaggio e O’Neill punge, con diversi inserimenti dall’esterno destro. In attacco, le tranesi lasciano troppo sola Sgaramella, costretta a lottare contro quattro difensori e spesso servita con alti lanci lunghi che male si sono abbinati con le sue compatte leve. Il raddoppio giallorosso arriva dopo una chiara occasione da goal di Visentin, sventata da Di Bari. Su cross dalla sinistra, O’Neill colpisce di testa sul secondo palo e insacca.

Nella ripresa, l’Apulia prova a spingere maggiormente, con Borg spostata in avanti a fare la prima punta e un assetto maggiormente offensivo. La Roma prova a colpire con veloci ripartenze la linea alta difensiva biancazzurra e solo tre interventi miracolosi di Di Bari evitano il tracollo. In attacco, nonostante i cambi, l’Apulia non riesce a ingranare e solo sul finale Sgaramella riesce a trovarsi faccia a faccia con Casaroli, che le chiude però lo specchio della porta.

Non fa sconti la capolista, che rimane saldamente al comando, mentre l’Apulia vede allontanarsi il gruppo di testa, per le contemporanee vittorie di Latina, Grifone Gialloverde e Roma Decimoquarto. Sarà quest’ultima la prossima avversaria delle tranesi, che saranno attese da una pericolosissima trasferta sul campo della terza in classifica.

APULIA TRANI – ROMA CALCIO FEMMINILE 0-2

Apulia Trani: Di Bari, De Marinis, Chiapperini, Delvecchio, Spallucci, Volpe (58’ Iorio), Riccio, Uchyama (66’ Manzi), Sgaramella, Mariano (76’ Ventura), Borg. A disposizione: Anelli, Di Grazia. All.re: Massimo Strippoli

Roma Calcio Femminile: Casaroli, De Angelis (76’ Weithofer), Sclavo, Morra, Cacchioni, Berarducci, O’ Neill (55’ Tumbarello), Lorè, Conte (59’ Pedullà), Proietti, Visentin (71’ Tarantino). A disposizione: Felicella, Capparelli, Vigliucci. All.re: Roberto Piras

Ammonizioni:
Visentin (R)
Tabellino: Proietti (R) 16’, O’Neill (R) 41’.
Arbitro: Niccolò Fucci di Salerno. Assistnti: Filippo Panebarca e Davide Vigliotta di Foggia.

Credit Photo: Comunicato Stampa (Apulia Trani)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here