La nuova stagione dell’Arezzo Calcio Femminile, dopo i primi rumor del mercato, inizia con una nuova casa. Sarà l’impianto sportivo “Bruno Nespoli” ad ospitare la squadra amaranto. La società toscana, come scritto dalla stessa nel comunicato ufficiale, ha vinto “il bando per la riqualificazione dell’area“, peraltro “approvato dalla Giunta“. Sarà un lungo lavoro, che vedrà “la manutenzione straordinaria degli spogliatoi sotto tribuna, la ristrutturazione degli spogliatoi esterni con adeguamento dei drenaggi e collegamento al sistema fognario, la riqualificazione del sistema di drenaggio dei campi da gioco e la revisione dell’impianto di irrigazione, l’adeguamento della rete para-palloni lato via Dante, il rifacimento dei teli oscuranti sulla recinzione, il relamping delle torri faro, la manutenzione straordinaria dei campi da gioco, la realizzazione di un impianto fotovoltaico da 20 Kw, il rinnovo del certificato di idoneità statica della tribuna, del Certificato di Prevenzione Incendi e le pratiche per l’accampionamento e l’accatastamento dell’intera struttura“. Tale impianto rimarrà in gestione alla squadra per 25 anni.

L’Assessore allo Sport Federico Scapecchi – come riportato apre sul comunicato della società aretina – ha dichiarato: “Sono molto felice che anche il calcio femminile abbia trovato casa in uno dei nostri impianti comunali. Desidero ringraziare il Presidente Massimo Anselmi per aver deciso di investire una somma considerevole che riqualificherà, anche dal punto di vista energetico, un bene pubblico. Sono sicuro che la disponibilità di questa struttura aiuterà ancora di più il movimento calcistico femminile aretino a crescere“. Anche il Presidente dell’Arezzo è lieto di questa mossa, dichiarando (come riportato sul comunicato): “È un giorno importante per il calcio femminile aretino. Adesso avremo una casa tutta nostra dove far crescere il potenziale del nostro movimento e quello delle nostre calciatrici. Non vogliamo svelare troppo in questa fase nella quale servirà lavorare alacremente per rimettere a posto una struttura storica per la città di Arezzo che possa diventare un punto di riferimento per il calcio, ma anche per la comunità nella quale risiede l’impianto sportivo Bruno Nespoli. Servirà tempo per rendere accogliente e disponibile la struttura al 100%, questo però non ci impedirà nel portare avanti il progetto che abbiamo in mente. Vorrei davvero che gli aretini vivessero la nostra realtà come la loro realtà, venendola a conoscere e partecipando attivamente alle nostre manifestazioni. L’Arezzo Calcio Femminile mi ha dato tanto in questi 4 anni e condividere questa esperienza sarebbe la soddisfazione più grande da Presidente“.

Nel frattempo, per l’imminente campionato di Serie B Femminile, la società ne ha approfittato per rinnovare due calciatrici fondamentali per l’ossatura dell’11 titolare. Sono state rinnovate infatti la capitana Costanza Razzolini e Maria Giulia Tuteri. Per la prima, 13 reti sia nell’ultima stagione, sia in quella precedente, che si aggiungono alle 36 siglate nel biennio in Serie C. Stesso periodo anche per Tuteri, che in Serie C ha segnato 12 reti in due campionati (8 e 4) e un gol per stagione in due Serie B. La società dunque, ha un’idea chiara: nuovo impianto, nuovo investimento, e base solida.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here